Fase 2 Toscana: si torna a pesca e in barca, via libera alla toelettatura di animali. L'ordinanza regionale valida dal 4 maggio

Le decisioni del presidente della Regione. Sarà consentito anche raggiungere seconde case, camper o roulotte e imbarcazioni di proprietà per lo svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione

+++LE RISPOSTE ALLE FAQ SULL'ORDINANZA REGIONALE+++

Dalla pesca alle seconde case passando per l'addestramento di cani e cavalli. Nell'ultima ordinanza (clicca qui per leggere il testo completo) emanata dal presidente della Toscana, Enrico Rossi, vengono disposte tutte le misure che sono state prese in vista di domani, 4 maggio, quando si entrerà nella "Fase 2", quella di "convivenza con il Coronavirus". "Rimuovere gli ostacoli - scrive la Regione - per la ripresa delle normali condizioni di vita costituisce parte essenziale delle attività finalizzate al superamento dell'emergenza". Non sono state apportate novità riguardanti gli spostamenti, che restano vietati al di fuori della regione, mentre per l'attività sportiva è consentito l'utilizzo di un mezzo proprio. Cosa si potrà fare quindi in Toscana a partire dal 4 maggio? Ecco il dettaglio delle attività consentite. 

pescatori pescherecci lavoro-2

Fase 2 Toscana, consentito l'uso di imbarcazioni per la pesca amatoriale e attività sportiva

Si torna dunque anche alla pesca con le dovute limitazioni e nel rispetto del distanziamento sociale, anche in barca secondo quanto stabilito da Rossi: "L'uso di imbarcazioni per attività sportiva e per la pesca amatoriale è consentito, per ragioni di sicurezza, ad un massimo di due persone con rientro all'ormeggio in giornata". Questo risultato è stato raggiunto, come spiegato dal sindaco Luca Salvetti, anche grazie a un confronto tra il direttivo Anci e il governatore: "In quella sede - spiega il sindaco - abbiamo sottolineato la questione che riguardava la pesca e la gestione delle barche nei territori della costa toscana. Adesso fortunatamente è arrivata un'ordinanza regionale che dà una significativa risposta unitaria, in modo tale che non si crei confusione tra i territori amministrati da diversi sindaci. Sono molto soddisfatto per il 'popolo delle barchette' che da diversi giorni attendeva nuove disposizioni". Al contempo sono consentite anche le attività necessarie a garantire la filiera della manutenzione e rimessaggio delle imbarcazioni da diporto quali ad esempio l'alaggio delle imbarcazioni o lo spostamento dal cantiere all'ormeggio e viceversa. 

Sì agli spostamenti nelle seconde case per lavori di manutenzione 

Non sarà consentito lo spostamento nelle seconde case utilizzate per vacanza sia all'interno della Toscana che fuori, ma l'ordinanza dà il permesso di "raggiungere seconde case, camper o roulotte, imbarcazioni di proprietà e altri manufatti per lo svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione del bene. Lo spostamento potrà essere esclusivamente individuale e limitato all'ambito del territorio regionale con obbligo di rientro in giornata nella propria residenza".  

Sì alla toelettatura e addestramento di animali

È consentito lo svolgimento dell'attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali da compagnia, nel rispetto delle disposizioni di prevenzione e tutela collettiva previsti dall'ordinanza regionale 48/2020, previa prenotazione telefonica del servizio e garantendo idonee misure di sicurezza per la consegna e il ritiro dell'animale. Inoltre viene dato il via libera ai proprietari e affidatari di cavalli e cani di provvedere individualmente al loro allenamento e addestramento, esclusivamente in maneggi o aree autorizzate per l'addestramento, all'interno del territorio regionale, con obbligo di rientro in giornata nella propria abitazione. 

primo maggio (1)-2

Spostamenti e attività motoria, ecco quello che si può fare

Come già anticipato nell'ordinanza numero 46, è consentito svolgere le attività sportive in forma strettamente individuale, sul territorio regionale, dal 4 maggio anche utilizzando mezzi propri di trasporto per lo spostamento, ma con l'obbligo del rientro in giornata nell'abitazione abituale. È possibile l'accompagnamento da parte di una persona nel caso di minori o di persone non completamente autosufficienti. L'attività va svolta nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri.

È consentito svolgere, individualmente oppure con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, o da parte di residenti nella medesima abitazione, attività motoria, a piedi o in bicicletta, con partenza e rientro alla propria abitazione, senza uso di altri mezzi di trasporto. Nel caso di residenti nella medesima abitazione e di minori o persone non completamente autosufficienti accompagnati, non è necessario mantenere le misure di distanziamento sociale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saturimetro, come funziona e quali sono i migliori modelli

  • Caos Livorno, società latitante: dei soldi nessuna traccia e i giocatori se ne vanno

  • Coronavirus: 169 positivi tra Livorno e provincia, 2.508 in Toscana, ma crolla la percentuale rispetto ai tamponi. Il bollettino di mercoledì 18 novembre

  • Livorno, il presidente Heller: "Pagamenti in regola grazie a Carrano ed Aimo. Navarra, Ferretti e Spinelli? Non pervenuti"

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 174 positivi e 5 morti tra Livorno e provincia, 1.892 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 21 novembre

Torna su
LivornoToday è in caricamento