Furto all'associazione Don Nesi-Corea, danni per migliaia di euro: "Occorre intensificare i controlli"

I ladri hanno rubato due pc, un cellulare e qualche spicciolo. Lo sfogo di un operatore: "In questo periodo siamo più vulnerabili perché i malviventi sanno che la struttura è chiusa"

"Negli ultimi due anni è il quarto furto che subiamo, ormai ci siamo abituati, ma in un periodo come questo pesa di più". Inizia così lo sfogo di Stefano Romboli, uno degli operatori del centro Don Nesi-Corea in via Giorgio la Pira che, nel pomeriggio di lunedì 16 marzo, ha sorpreso dei malviventi all'interno della struttura. "Sono entrato dalla porta principale - racconta l'uomo - e una volta all'interno mi sono trovato davanti due ragazzini che, appena mi hanno visto, sono subito scappati da un'uscita posteriore, la stessa hanno usato per introdursi riuscire a introdursi nel nostro centro. Ho tentato, invano, di inseguirli, poi sono sono andato a vedere di persona cosa fosse stato asportato".

Furto alla pasticceria "Libeccio": "Gesto vergognoso"

I giovani ladri, dopo essere entrati, hanno rotto il sistema d'allarme in modo da poter agire indisturbati e si sono impossessati di due pc, un cellulare e pochi spiccioli. Il problema maggiore, tuttavia, è rappresentato dai danni che hanno causato alla struttura: "Si parla di migliaia di euro perché sono state forzate tutte le porte della associazioni presenti nel centro. Purtroppo in questo periodo siamo ancora più esposti e vulnerabili a queste situazioni - continua Romboli - perché questi ladruncoli non possono andare a rubare nelle case visto che, a causa del Coronavirus, molti di noi non escono".

Coronavirus, 25 denunciati per aver violato le norme del decreto

L'operatore ha denunciato quanto accaduto al 113 ma, al momento, dei ragazzini non vi è più nessuna traccia: "Voglio ringraziare l'amministrazione comunale e nello specifico l'assessore al sociale Andrea Raspanti per la vicinanza che ci hanno manifestato. La polizia municipale ci ha detto che cercherà di intensificare i controlli notturni nella zona per evitare che, quanto successo, accada nuovamente".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento