Via Galilei, ancora una protesta di residenti e commercianti contro la ciclabile: "Ci ha peggiorato la vita"

Gli abitanti della zona e i gestori di attività si sono radunati in piazza Due Giugno per manifestare contro il progetto del Comune: "I negozi stanno perdendo clienti e parcheggiare diventa impossibile"

Si sono ritrovati un'altra volta per protestare contro quella pista ciclabile in via Galilei che, a loro dire, ha "cambiato la vita in peggio". Residenti e commercianti si sono dati appuntamento, nel pomeriggio di ieri mercoledì 30 settembre, in piazza Due Giugno per manifestare contro il progetto del Comune che, secondo le loro testimonianze, starebbe avendo ripercussioni anche sugli imprenditori: "Il nostro fatturato sta scendendo giorno dopo giorno" sottolineano. E gli abitanti della zona lamentano anche le difficoltà nel raggiungere le proprie case: "Il senso unico in via Galilei ci obbliga a fare dei giri assurdi anche solo per fare ritorno nei nostri appartamenti". All'appuntamento era stata invitata anche l'assessore alla Mobilità Giovanna Cepparello la quale, impegnata in consiglio comunale, non è però potuta essere presente. 

 protesta via palestro via galilei (3)-2

Ennesima protesta contro la ciclabile in via Galilei: "Ci sta rovinando la vita"

"Abbiamo avuto un calo di clienti - commenta Flavio, commerciante di via Palestro -, ho stimato un calo del 10% di presenze nel mio negozio perché la gente non vuole fare tutto il giro da piazza della Repubblica e via Garibaldi per arrivare qui". La nuova viabilità starebbe creando più di un grattacapo: "Per tornare a casa ci metto moltissimo tempo - commenta Patrizia, residente in via dell'Oriolino -. È tutto un gran caos per non parlare di cosa accade all'uscita delle scuole con i motorini che vanno contromano e un traffico che si congestiona in poco tempo".

Dello stesso parere è Eros del Wine Bar Gran Plaza: "La situazione per la mia attività è peggiorata con il Coronavirus e ora con il nuovo senso unico è crollata. Apriamo alle 5.45, vediamo pochissimi clienti rispetto a prima: con la nuova piazza Due Giugno ci hanno tolto parcheggi, la ciclabile è stato il colpo di grazia. I proprietari dei fondi pretendono l'affitto e noi siamo in difficoltà nel pagarlo".

Luca, titolare del Panificio Marcini, continua sulla falsa riga dei suoi colleghi: "Mi è dimezzato il lavoro, gli studenti non vengono più. I nostri clienti storici hanno provato a continuare a raggiungerci, ma dopo qualche giorno hanno rinunciato perché è impossibile dover fare il giro da piazza della Repubblica per arrivare in via Palestro".

protesta via palestro via galilei (1)-2 

"La pista ciclabile usata dai motorini, era prevedibile"

"La sera devo fare moltissimi giri per trovare un posto auto – sottolinea Giulietta, residente in via Galilei – e molte volte sono costretta a parcheggiare a 20 minuti da casa. L'unica volta che ho trovato parcheggio in via Zola, la mattina dopo ho trovato il finestrino della macchina spaccato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marco, titolare della pizzeria Bianco e Nero in via Galilei, racconta la propria esperienza: "Dalle 7.30 alle 9.30 qui è invivibile. Via Galilei, via de Larderel, via Terrazzini e via dell'Oriolino sempre trafficate come mai prima d'ora. Stessa storia dalle 11 fino alle 13. La pista ciclabile è molto usata, ma dai motorini, soprattutto la sera che prendono via Galilei in contromano per fare prima. Lo stesso accade la mattina all'apertura delle scuole". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus Toscana, dal 18 ottobre i tamponi si possono prenotare online: ecco come fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento