rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Porto Livorno, prove di distensione tra sindacati e Authority: "Confronto positivo, ora risposte concrete"

Blocco degli straordinari fino al prossimo 4 ottobre. L'Authority proseguirà nella sua opera di mediazione con i rappresentanti delle imprese

Compattezza e bisogno di sicurezza in termini di salute, salario e sicurezza. Sono questi i punti dello sciopero indetto dai sindacati che rappresentano i lavoratori portuali, situazione che nella mattinata di ieri, giovedì 22 settembre, ha causato anche alcuni momenti di tensione proprio all'ingresso dell'Authority sugli Scali Rosciano, dove un gruppo di manifestanti ha tentato anche di forzare l'ingresso chiedendo un confronto con i vertici. Uno sciopero arrivato al termine di una settimana di mobilitazione e dopo il nulla di fatto emerso a seguito del confronto con le organizzazioni datoriali. "L'adesione allo sciopero - ha fatto sapere la Cgil - è stata intorno al 95%, un ottimo risultato". 

Lo stato di agitazione dei lavoratori del sistema portuale livornese (Livorno, Piombino e Elba) si protrarrà fino al prossimo 4 ottobre: fino a questa data è stato infatti deciso il blocco degli straordinari. La decisione è stata presa al termine dell'incontro, "sicuramente positivo", avuto oggi con il presidente dell'Autorità di sistema portuale Luciano Guerrieri.

Porto Livorno, lavoratori in sciopero: tensione davanti all'Authority. VIDEO e FOTO

"Si è trattato di un incontro sicuramente positivo" hanno chiosato i sindacati nella serata di ieri dopo una mattinata di tensioni in una nota a firma di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti. "L'Authority, che ringraziamo ancora una volta per la disponibilità, - hanno proseguito i sindacati - sin dai prossimi giorni proseguirà nella sua opera di mediazione con i rappresentanti del mondo delle imprese per cercare di trovare soluzioni sostenibili soprattutto in tema di riorganizzazione del lavoro portuale, riduzione del precariato e contenimento del lavoro straordinario. Apprezziamo l'impegno del presidente Guerrieri per cercare di ricomporre il filo del dialogo con il mondo delle imprese e per arrivare ad una mediazione degli interessi in campo". "I lavoratori dopo 10 giorni di sciopero si aspettano risposte concrete. Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti - conclude la nota dei sindacati - continueranno come sempre a mantenere alta l'attenzione, pronte, nel caso ce ne fosse bisogno, al alzare nuovamente il livello della protesta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Livorno, prove di distensione tra sindacati e Authority: "Confronto positivo, ora risposte concrete"

LivornoToday è in caricamento