menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum 2020, risultati e affluenza: anche a Livorno il SÌ oltre il 65%

Netta la vittoria di chi ha espresso la propria preferenza per il taglio dei parlamentari. In città l'affluenza è stata del 62,09%

L'Italia ha votato al referendum costituzionale che prevede il taglio di 345 parlamentari. Le Camere passano così dagli attuali 945 eletti ai futuri 600. Il voto favorevole al referendum ha raggiunto il 69,60% mentre il NO è al 30,40%. Fin dal primo exit poll, arrivato alle 15.10 da parte dell'istituto Swg per La7, la vittoria del SÌ era parsa schiacciante con una percentuale che aveva raggiunto oltre il 70%. Con il passare delle ore poi, la forbice è presocché rimasta invariata. 

Referendum 2020, l'affluenza definitiva a Livorno

Ecco il dato definitivo per quanto riguarda l'affluenza a Livorno: sono stati 76.932 i cittadini che si sono recati alle urne per decidere il taglio dei parlamentari (62,09% degli aventi diritto). In 49.826 hanno votato SÌ (65,39%) mentre i NO sono stati 26.375 (34,61%). 

Referendum, cosa succede 

  • Alla Camera i Deputati complessivi scenderanno da 630 a 400. Occorrerà pertanto un decreto legislativo per ridisegnare i 232 collegi uninominali e i 63 collegi plurinominali.
  • I Deputati eletti all'estero passano dagli attuali 12 a un massimo di 8.
  • Il maggior effetto si avrebbe sulla rappresentanza ovvero il numero medio di abitanti per ciascun parlamentare eletto. Per la Camera dei deputati tale rapporto aumenta da 96.006 a 151.210.
  • La ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per 392 e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.
  • Al Senato della Repubblica i senatori passano dagli attuali 315 a un totale di 200: occorrerà un decreto legislativo per ridisegnare i 116 collegi uninominali e 33 collegi plurinominali.
  • I Senatori eletti all'estero passano da 6 a 4.
  • Il numero medio di abitanti per ciascun senatore cresce da 188.424 a 302.420. Inoltre la Riforma diminuisce da 7 a 3 il numero minimo dei senatori per Regione o Provincia Autonoma tranne Molise (2 senatori) e della Valle d'Aosta (1 senatore)
  • La riforma prevede espressamente che il numero massimo di senatori a vita non possa essere superiore a 5. Resti immutata la facoltà di nomina che spetta al Presidente della Repubblica per "cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Panettone World Championship 2021, Lorenzo Cristiani vola in semifinale: "Soddisfazione enorme, risultato da condividere con l'intera famiglia"

Salute

Stanchezza primaverile, cause e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento