Lutto nel basket, è morto Mark McNamara: campione Nba, con Restani riportò la Libertas Livorno in A1

L'ex cestista, che avrebbe compiuto 61 anni il prossimo giugno, famoso anche per aver interpretato, nonostante le scene furono tagliate, Chewbecca nel film di Star Wars "L'impero colpisce ancora"

foto ilbasketlivornese.it (McNamara con la numero 15)

Lutto nell’Nba e nel basket livornese. Mark McNamara (nella foto ilbasketlivornese.it, McNamara indossa la numero 15), protagonista con la maglia della Libertas Livorno nella stagione 1985-86, è morto a 60 anni compiuti in Alaska, dove da anni viveva lottando contro diversi problemi cardiaci. A Livorno giocò una sola stagione, con Fantozzi, Tonut, Carera, Forti e, tra gli altri, insieme al compianto Kevin Restani, con cui riportò l’allora Cortan in serie A1, lui che aveva già vinto un anello Nba con Philadelphia e vestito la maglia di San Antonio. Un solo anno, ma abbastanza per rimanere nel cuore dei tifosi libertassini che oggi piangono la morte di quel pivot generoso di 211 centimetri, nato in California, a San Jose, l’8 giugno del 1959.

Un cuore grande ma malato, che si è fermato lo scorso 27 aprile (la notizia è stata data soltanto oggi 1 maggio). Attore mancato - controfigura di Peter Mayhew in Chewbecca nell’episodio Star War, "L’impero colpisce ancora" (le sue scene, però, vennero tagliate e il suo nome non comparirà mai nei titoli di coda, ndr) -, dopo l’avventura livornese McNamara tornò negli Stati Uniti, ancora nei Sixers, prima di approdare nei Los Angeles Lakers di Magic Johnson e James Worthy e quindi a Orlando. A fine carriera l’esperienza nel Real Madrid, poi una vita a lottare contro un cuore malandato che si è fermato troppo presto lasciando un enorme vuoto nel mondo della pallacanestro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saturimetro, come funziona e quali sono i migliori modelli

  • Caos Livorno, società latitante: dei soldi nessuna traccia e i giocatori se ne vanno

  • Coronavirus: 169 positivi tra Livorno e provincia, 2.508 in Toscana, ma crolla la percentuale rispetto ai tamponi. Il bollettino di mercoledì 18 novembre

  • Livorno, il presidente Heller: "Pagamenti in regola grazie a Carrano ed Aimo. Navarra, Ferretti e Spinelli? Non pervenuti"

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 95 nuovi positivi a Livorno, 2.361 in Toscana, in calo le terapie intensive. Il bollettino di martedì 17 novembre

Torna su
LivornoToday è in caricamento