menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos Livorno, oggi l'assemblea dei soci: ma l'aumento di capitale non ci sarà

Troppi dubbi sul gruppo Carrano da parte degli altri soci che riterrebbero non esserci le condizioni per sottoscrivere la ricapitalizzazione. Mentre il presidente Heller smentisce Sicrea: "Non c'è alcuna scadenza, dimostri quanto dice e mi cospargo il capo di cenere"

Mercoledì 25 novembre, ore 15: si parte. Probabilmente senza arrivare da nessuna parte. Perché all'aumento di capitale che proporrà il gruppo Carrano, nessuno degli altri soci intenderebbe partecipare, non ritenendo esserci le condizioni per sottoscriverlo. E, dunque, senza almeno il sostegno del 51% dei soci, necessario per deliberare la ricapitalizzazione, sia essa di un euro o di tre milioni, la volontà manifestata dall'ad e potenziale azionista di maggioranza del Livorno, sostenuta dal presidente Heller, non si dovrebbe tradurre in nessun atto.

Livorno, giocatori ancora senza stipendio. E Ghirelli (Lega Pro) lancia l'allarme: "Sono preoccupato"

Sensazioni ma, d'altronde, la mancata chiarezza in tutte le operazioni fin qui eseguite dalla nuova gestione societaria (dall'incompleto pagamento degli stipendi ai giocatori, alla scadenza non rispettata con la Lega) lascia quantomeno perplessa anche l'intera compagine societaria. E resta difficile pensare che i vari Aimo, Navarra, Ferretti e Spinelli si impegnino con un gruppo in possesso del 34% ma non ancora effettivamente proprietario di quelle quote. Situazione portata alla luce da Angelo Cornaglia (Sicrea costruzioni srl) proprio su LivornoToday e che il presidente Heller ha tuttavia voluto smentire: "Non esistono scadenze – ci ha detto ieri il numero uno in carica – e la Camera di commercio ha già validato l'entrata del gruppo Carrano tra i soci del Livorno. Se Cornaglia ha le carte per dimostrare il contrario le mostri e mi cospargerò il capo di cenere".

Caos Livorno, Salvetti sulla società: "Servono garanzie economiche, inaccettabile una gestione non trasparente"

All'ordine del giorno, tra l'altro, dovrebbero esserci il passaggio della società da srl a spa e la proposta sui compensi ai vari dirigenti scelti dalla nuova gestione. Passaggi, anche questi, di difficile concretizzazione. Il tutto mentre i giocatori ancora aspettano una parte degli stipendi così come deve essere onorata la scadenza, chiaramente non rispettata, del 16 novembre scorso (F24 e tasse varie). "Ormai lo faremo in seguito all'aumento di capitale – diceva sicuro ancora ieri il presidente Heller –. Ci sono una serie di tecnicismi che è inutile spiegare ai tifosi o alla città, ma vogliamo fare le cose per bene e ci auguriamo che ognuno dei soci faccia la propria parte". Tra poche ore, probabilmente, avermo le prime risposte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento