menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie C, Piacenza-Livorno 2-0: Corbari e Gonzi piegano gli amaranto

La formazione di Dal Canto costretta ad arrendersi nel turno infrasettimanale. Attenzioni ora tutte concentrate sul fronte societario

Niente da fare. Un Livorno ormai allo sbando a livello societario affonda anche sul campo, superato per 2-0 da un modesto Piacenza nella terza giornata del campionato di Serie C girone A. Troppi i pensieri nella testa di questi calciatori, preoccupati da un futuro senza certezze, troppo poche le possibilità di scelta per mister Dal Canto, costretto a fare i conti con una rosa ridotta all'osso. Chiaro che andare avanti in queste condizioni è impensabile. Vitali, non solo per l'esito di questa stagione ma per il destino a medio e lungo termine, diventano così i prossimi giorni: c'è tempo fino a lunedì 12 ottobre per depositare la fideiussione da un milione di euro necessaria per tesserare ufficialmente i nuovi acquisti, altrimenti, su tutti i fronti, sarà game over.

Piacenza-Livorno, le pagelle

Piacenza-Livorno, la cronaca

Dal Canto si affida al 4-3-1-2, con Mazzeo nell'inedita posizione di trequartista alle spalle del tandem offensivo composto da Murilo e Braken. Proprio dell'olandese è il primo squillo del match, con il numero 9 che, dopo appena 30 secondi, manda la sfera a lato in rovesciata. Con il passare dei minuti, però, sono i padroni di casa a prendere in mano la gara: prima Gonzi, di testa, manca clamorosamente la porta lasciata sguarnita da un'uscita a vuoto di Romboli al 6', poi Palma, sette minuti più tardi, spara addosso all'estremo difensore amaranto ed infine Corbari, al 22', trova il vantaggio con un preciso colpo di testa su cross di Simonetti. Il Piacenza, dopo appena quattro minuti, sfiora anche il raddoppio, ma stavolta Corbari manca il tap-in vincente dopo la corta respinta di Romboli sulla conclusione di Gonzi. 

Nella ripresa il Livorno prova subito a spingere sull'acceleratore, ma al 52', in contropiede, arriva la seconda rete del Piacenza con Gonzi. Gli amaranto, dopo essersi resi pericolosi con una punizione di Mazzeo, rischiano anche di subire il tris, con il tentativo a giro di Maio al 57' che sfiora il lato alla destra di Romboli. Nell'ultima mezz'ora la formazione di Dal Canto, timidamente, prova ad abbozzare una reazione, che rimane però confusa e inconcludente.

Caos Livorno, Navarra: "Situazione drammatica, cinque giorni per evitare il baratro"

Il tabellino di Piacenza-Livorno

Piacenza (4-3-3): Vettorel; Simonetti, Bruzzone, Battistini, Visconti; Galazzi (82' Lamesta), Palma, Corbari; Gonzi (82' Saputo), Maio (77' Siani), Babbi (65' Flores Heatley). A disposizione: Stucchi, Martimbianco, Renolfi, Miceli, Losa, Ghisleni, Casali. All. Manzo.
Livorno (4-3-1-2): Romboli; Morelli (63' Parisi), Di Gennaro, Marie Sainte, Fremura (63' Pallecchi); Haoudi, Agazzi, Porcino; Mazzeo; Braken (82' Canessa), Murilo. A disposizione: Neri, Deverlan, Nunziatini. All.: Dal Canto.
Arbitro: Zucchetti di Foligno 
Reti: 22' Corbari, 52' Gonzi
Note: angoli 0-3, ammoniti Murilo, Agazzi, Battistini, recupero 0'+3'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Psichiatria Livorno, la denuncia dell'ex direttore: "Pazienti legati ai letti, ormai è una procedura standard da quando c'è il Covid "

Attualità

Maltempo, tromba marina davanti alla Terrazza Mascagni: le foto

Giardino

Bonus verde 2021: come ottenere le detrazioni fiscali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento