Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, la Costa Diadema nel porto di Piombino: applausi dell'equipaggio. Video

Sarebbero una ventina le persone con sintomi da Covid-19. Il sindaco Ferrari: "Convinto e orgoglioso della scelta fatta"

 

La Costa Diadema è attraccata al porto di Piombino nella mattina di oggi, lunedì 30 marzo (video tratto dalla pagina Facebook Piloti Piombino). Ad accoglierla, oltre al sindaco Francesco Ferrari, i piloti, gli ormeggiatori e tutti i tecnici nautici scesi in campo per questa operazione. A bordo dell'imbarcazione sono presenti 1.255 membri dell'equipaggio, tra cui 155 italiani, che, al momento dell'arrivo, hanno fatto partire un lunghissimo applauso nei confronti del comune livornese: "Grazie per averci accolto" è il grido che si è levato nello scalo piombinese. Adesso partiranno tutti i controlli sanitari del caso visto che sulla nave, come confermato ieri dal ministro Paola De Michali e dal primo cittadino stesso, sono presenti persone che presentano sintomi riconducibili al Coronavirus (circa una ventina, ndr). A tutto il personale verrà effettuato il tampone e chi sarà trovato positivo verrà condotto negli ospedali attrezzati del territorio nazionale. 

Costa Diadema a Piombino, il sindaco Ferrari: "Orgoglioso di quanto fatto"

Il primo cittadino non nasconde l'emozione per quanto avvenuto nella sua città: "Le urla di gioia dell'equipaggio - il suo commento affidato a Facebook - ci hanno inorgoglito. Subito dopo l'attracco, i responsabili di Usmaf, il servizio sanitario marittimo, sono immediatamente saliti a bordo per accertarsi delle condizioni di salute di uomini e donne dell’equipaggio, tra cui molti italiani. Terminati gli accertamenti del caso, chi necessiterà di ricovero sarà trasportato negli ospedali nazionali con percorsi sicuri e dedicati. Il resto degli occupanti sarà fatto sbarcare nei prossimi giorni: la potente macchina organizzativa della Protezione Civile Nazionale, che coordina tutti i soggetti coinvolti, è al lavoro per garantire la sicurezza sanitaria". 

Ferrari, inoltre, ribadisce la sua ferma convinzione per quanto deciso: "Abbiamo compiuto la scelta giusta e ne vado orgoglioso: governare significa assumersi responsabilità ed essere concretamente di aiuto in un momento così delicato per il nostro Paese. I piombinesi devono essere fieri di aver dimostrato una maturità non scontata e aver compiuto un gesto di umanità reale. Voglio, col cuore in mano, ringraziare le istruzioni, i soggetti protagonisti dell0azione di oggi e tutti coloro che, a vario titolo, operano nel porto di Piombino". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
LivornoToday è in caricamento