Livorno, ecco Luca Rizzo, Marras e Ruggiero: "Qui per rilanciarci e portare in alto la squadra"

I tre giocatori, insieme a Braken, sono stati presentati al Parco Levante: "Obiettivo la salvezza, ma non dobbiamo porci limiti"

Giornata di presentazioni in casa Livorno. Al Parco Levante, nella mattina del 5 settembre, i tifosi hanno potuto fare la conoscenza di Luca Rizzo, Manuel Marras, Gennaro Ruggiero e Sven Braken. Tutti si sono detti pronti per l'avventura che li attende e non vedono l'ora di scendere in campo con la nuova maglia. I loro arrivi si vanno ad aggiungere a quelli di Brignola e Viviani, per una rosa che adesso finalmente può competere per la salvezza e, probabilmente, anche per qualcosa in più. 

Luca Rizzo (3)-2

Luca Rizzo: "Qui per riprendermi quanto mi è stato tolto"

Centrocampista classe 1992, Rizzo proviene da due stagioni in sordina a causa di problemi fisici e incomprensioni con le varie società: "Negli ultimi anni non ho trovato la giusta continuità - le sue parole -. A Foggia mi hanno fatto allenatore con la squadra quando ancora non ero pronto e anche la seconda parte con il Carpi è stata da dimenticare. Quest'anno non voglio rischiare nulla e per questo ho ancora bisogno di qualche settimana prima di essere pronto fisicamente". Ma perché la scelta di Livorno? Il giocatore è molto chiaro: "Voglio tornare a essere un giocatore vero. A Bologna, dove ero stato messo fuori rosa, mi sentivo un peso e l'ultimo per ordine di importanza. Il direttore Signorelli e il tecnico mi hanno voluto fortemente e l'aver inserito il diritto di riscatto ne è la riprova. Tuttavia non mi nascondo dietro un dito e il mio obiettivo è quello di tornare a giocare in serie A perché sono ancora in grado di farlo". Un'ultima battuta sul suo ruolo: "Nella mia carriera ho giocato ovunque: nasco come mezz’ala, ma ho giocato anche come esterno specie a sinistra". 

Marras (4)-2

Manuel Marras: "I miei assist al servizio della squadra"

L'esterno ha già assaporato l'aria di Livorno quando nel 2016 giocava nell'Alessandria e calcò il Picchi da avversario: "Mi ricordo di un ambiente molto caldo e spero di ritrovarlo anche ora. Devo dire che sono molto felice di essere qui e di poter dare il mio contributo alla causa amaranto. Sono un giocatore atipico in quanto pur essendo mancino ho sempre giocato sulla destra". Ai gol Marras preferisce gli assist: "Non sono mai stato un grande goleador, ma durante le varie stagioni ho sempre fornito assist ai miei compagni. Ora spero di farlo anche con Braken". Per l'esterno, questo sarà il secondo anno di B: "L'anno scorso ho potuto giocare per la prima volta tra i cadetti grazie a Pillon (tecnico del Pescara, ndr). L'impatto non è stato traumatico come molti pensano anche perché il livello della C si è molto evoluto. Ora spero di ritagliarmi uno spazio importante a Livorno".

Manuel Ruggiero (5)-2 

Gennaro Ruggiero: "Un'occasione unica, impossibile rifiutare"

Nonostante la giovane età (classe 2000), il centrocampista può già vantare due presenze in serie A: "Fu un momento bellissimo della mia carriera, ma non mi sentivo comunque un giocatore completo. Per questo dopo l'esperienza con il Palermo sono andato al Torino, ma non tutto è andato come mi aspettavo e così ho fatto ritorno in Sicilia. Dopo il fallimento dei rosanero, è arrivata la chiamata del Livorno alla quale è stato impossibile dire di no. Sono un giocatore di quantità che mette sempre se stesso al servizio della squada". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • Spezia-Livorno, scontri con la polizia: rischio daspo per 23 tifosi amaranto

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Da Hollywood a Livorno, Stanley Tucci tra i banconi del Mercato Centrale

  • Esercito, polizia e vigili del fuoco in via Terrazzini: strada chiusa, ma è un falso allarme

Torna su
LivornoToday è in caricamento