rotate-mobile
Attualità

Premio internazionale inclusione 3.0, l'associazione livornese Happy Wheels vince con il progetto "Sport4All"

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato per l'impegno nel promuovere la pratica sportiva nelle persone diversamente abili

Prestigioso riconoscimento per Happy Wheels. L'associazione livornese, promotrice del progetto "Sport4All", attivo in città da quasi tre anni con l'obiettivo di avviare alla pratica sportiva le persone diversamente abili, ha infatti conquistato il "Premio internazionale inclusione 3.0", giunto quest'anno alla sua settima edizione ed istituito dalla cattedra di pedagogia e didattica speciale dell'Università di Macerata per valorizzare realtà del territorio nazionale e internazionale considerate come le più rappresentative per inclusività. A ritirare il premio Edoardo Ghezzani, ricercatore all'Università di Pisa nel campo della filosofia dell'inclusione ed ideatore, insieme a Mario Borsellino, del progetto.

La commissione internazionale della giuria, guidata dalla professoressa Catia Giaconi, ha premiato il progetto livornese insieme ad altre ventidue eccellenze accomunate dall'inclusione come comune denominatore. "Happy Wheels - spiega l'associazione - è onorata di aver ricevuto un così importante riconoscimento e ringrazia la parrocchia di Sant'Agostino, per ospitare le attività, il presiedente, gli istruttori e i volontari che ogni giorno progettano e rendono possibili le attività ed infine, gli atleti e le famiglie che sono il cuore pulsante di questa realtà. Giocare è un diritto di tutti e “Sport4all” si impegna affinché questo principio diventi davvero realtà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio internazionale inclusione 3.0, l'associazione livornese Happy Wheels vince con il progetto "Sport4All"

LivornoToday è in caricamento