Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Servizio mensa in carcere, la denuncia di Uiltucs: "Tre dipendenti lasciate senza un mese di stipendio e Tfr"

Il sindacato: "La Slem ha perso la nuova gara e ora non sta versando quanto spetta alle lavoratrici"

"Da inizio anno tre lavoratrici del servizio mensa del carcere stanno ancora aspettando lo stipendio e il Tfr, quanto ancora dovranno aspettare?". Inizia così la denuncia di Uiltucs Toscana su quanto sta accadendo all'interno delle Sughere dove le tre donne - che prima erano in forza alla Slem srl, società che si era aggiudicata la gara per gestire il servizio fino al 31 dicembre 2023 - devono "ricevere quanto spetta loro da contratto". 

La ristorazione, a partire da quest'anno, spetta alla Klas Services, vincitrice del bando indetto dal ministero di Giustizia, che ha tenuto nel suo organico le lavoratrici in questione: "I motivi per i quali la Slem si rifiuta di pagare non li conosciamo - sottolinea la Uiltucs -. La società non ha mai risposto alle Pec che abbiamo inviato e quando abbiamo provato a chiamare ci è stato detto che la persona con la quale stavamo interagendo non era autorizzata a rilasciare certe informazioni". 

Il sindacato chiede di far luce su quanto accaduto: "Ora è stata fatta una nuova gara e la Slem non è più presente a Livorno ma resta il fatto che deve circa 3mila euro a ognuna delle lavoratrici. Stiamo parlando di cifre non elevate e sicuramente alla portata dell'azienda. Ci chiediamo come mai la pubblica amministrazione non controlla a chi vengano affidati gli appalti, è inaccettabile calpestare diritti e dignità dei lavoratori". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio mensa in carcere, la denuncia di Uiltucs: "Tre dipendenti lasciate senza un mese di stipendio e Tfr"
LivornoToday è in caricamento