Coronavirus, sequestro di mascherine abusive in piazza Cavallotti: multato e denunciato il venditore

Operazione della polizia municipale: i dispositivi, di scarsa qualità, costavano 15 euro l'uno

Non si fermano i controlli della polizia municipale per scoprire chi, nonostante gli appelli del sindaco e le nuove ordinanze del governo, non rispetta le misure poste per contenere l'emergenza Coronavirus. Nella mattina di oggi, sabato 21 marzo, gli agenti si sono recati in piazza Cavallotti dove hanno sequestrato 18 mascherine, tra l'altro di scarsa qualità, a un venditore abusivo che le vendeva a 15 euro l'una. Oltre alla sanzione per commercio abusivo, l'uomo è stato denunciato secondo l'articolo 650 del codice di procedura penale. 

Coronavirus, sorpresi a prendere il sole sul lungomare: denunciati

Nel complesso la municipale, dall'inizio delle misure restrittive, ha controllato 850 persone e 600 esercizi commerciali denunciando 20 cittadini (molte autocertificazioni sono ancora al vaglio degli inquirenti quindi il numero potrebbe aumentare) e 8 attività tra cui bar, ristoranti, minimarket e lavanderie a gettoni, per il mancato rispetto delle ordinanze emesse dal governo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento