Effetto Venezia e dintorni, Salvetti all'inaugurazione: "Viviamoci l'evento più bello in sicurezza"

La prima serata della kermesse è filata via senza intoppi: presidi ai varchi di accesso, persone con la mascherina e misurazione della temperatura nelle "aree palcoscenico"

LO SPECIALE SU EFFETTO VENEZIA: LA GUIDA COMPLETA

Ieri sera, venerdì 21 agosto, ha ufficialmente preso il via l'edizione 2020 di Effetto Venezia. Una manifestazione profondamente diversa rispetto alle altre, se non altro per il fatto che si svolge in più zone del centro città e non solamente nello storico quartiere. Questo per evitare assembramenti a causa dell'emergenza Coronavirus che ha imposto alla kermesse rigidi controlli di sicurezza: tutti i varchi di accesso presidiati, obbligo di mascherina per tutto il tempo e misurazione della febbre quando ci si addentra nelle cosiddette "aree palcoscenico". La prima serata è scivolata via senza particolari intoppi: praticamente tutti hanno indossato il dispositivo di sicurezza e grazie al lavoro degli oltre 140 steward impegnati, i partecipanti alla kermesse hanno seguito le regole imposte dall'amministrazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Luca Salvetti quindi non può che essere soddisfatto: "La città deve rispondere così come ha risposto durante il lockdown di marzo, rispettando le regole e le ordinanze emesse. Vedo che tutti quelli che stanno arrivando a Effetto Venezia indossano la mascherina e questo non può far altro che farmi piacere. Questa è la festa più bella dell'anno, ma deve essere fatta in sicurezza. Naturalmente non può essere confrontata con le edizioni precedenti ma abbiamo voluto trasformarla affinché abbracciasse quasi tutto il centro città. Gli spettacoli sono molti di più e questo è un bene perché il nostro intento era quello di far lavorare il mondo della cultura livornese". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ghiomelli Garden, a Le Torri riapre il villaggio di Natale. Il titolare: "Felici e commossi, grazie ai clienti per l'affetto"

  • Tragedia alla Rosa, accusa un malore e muore a 56 anni davanti al marito

  • Lavoro, la Provincia a caccia di un tecnico: requisiti e come fare domanda

  • "L'Italia a morsi", Chiara Maci sbarca al Mercato Centrale di Livorno alla scoperta dei sapori della tradizione

  • Linea Verde Life, Daniela Ferolla alla scoperta della Livorno green tra tour in battello, bordatino e yoga alla Terrazza

  • Coronavirus Toscana, una sola persona per nucleo familiare a fare la spesa nei supermercati: l'ordinanza di Giani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento