rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca

Elezioni politiche 2022, Giuseppe Conte (M5S) a Livorno tra il Mercato Centrale e Gagarin: "Quanta passione". Foto

Il presidente del Movimento 5 stelle in città per la campagna elettorale. Tanti sostenitori e molta curiosità per l'ex premier

Una passeggiata tra i banchi del Mercato Centrale, molte strette di mano, parecchi selfie e anche un 5 e 5 da Gagarin come (impegnativo) aperitivo. È stata la mattinata del presidente del M5s Giuseppe Conte nel suo passaggio in città, il primo leader di partito a passare da Livorno per la campagna elettorale in vista del voto del 25 settembre. Ad accompagnarlo, nelle strade del centro, la candidata al collegio uninominale della Camera, Stella Sorgente, oltre ad alcuni parlamentari uscenti toscani, come Riccardo Ricciardi e Laura Bottici. 

L'arrivo di Conte, oggi sabato 10 settembre, è coinciso con il quinto anniversario dell'alluvione che nel 2017 sconvolse la città e l'ex premier ha voluto ricordare proprio quella tragedia: "Non possiamo non iniziare questo incontro con cittadini, commercianti e imprenditori da un ricordo: 5 anni fa esatti qui ci fu una alluvione con tragiche conseguenze, otto morti e tredici feriti. Una tragedia non solo per questa comunità, ma nazionale. Una tragedia che nasce da un problema ancora presente in Italia, ovvero il dissesto idrogeologico". "Dobbiamo spendere bene i soldi del Pnrr - ha continuato il presidente M5s - anche per questa finalità. Anche per onorare i morti di Livorno e di tantissime altre alluvioni. Avevo varato il Proteggi Italia per avviare un'opera di risanamento e messa in sicurezza del territorio. Bisogna continuare e non sprecare un euro del Pnrr".

Quindi l'intervento sull'episodio di Ieri che ha suscitato sdegno e unanime condana. "A Livorno è stata disegnata una stella di David impiccata sulla saracinesca di un negozio, vorrei dire chiaro che i M5s sarà sempre un presidio e un cane da guardia contro qualsiasi forma di intolleranza, di discriminazione. Da questo punto di vista saremo assolutamente intransigenti". Infine il passaggio sul rigassificatore di Piombino: "Piombino è una città che da anni aspetta bonifiche mai realizzate. Oggi sento alcuni esponenti politici che addirittura vogliono militarizzare quel territorio già sofferente per una crisi industriale pazzesca - ha detto Conte -. Pensare di brutalizzare quel territorio con un’imposizione senza dialogo con la comunità, e invece offrire come compensazioni bonifiche che dovevano essere fatte e che ancora non lo sono mi pare la cosa più sbagliata. E’ chiaro che sui rigassificatori una qualche concessione vada fatta, noi siamo per soluzioni temporanee, quindi galleggianti. Però è anche importante stabilire dove posizionarli". Terminata la visita, tra assaggi enogastronomici e ancora strette di mano, Conte ha postato su Facebook le immagini della mattinata livornese salutando i suoi sostenitori: "Livorno, quanta passione".

(foto M5s)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2022, Giuseppe Conte (M5S) a Livorno tra il Mercato Centrale e Gagarin: "Quanta passione". Foto

LivornoToday è in caricamento