Cronaca

Ai domiciliari per rapina, evade per cenare al ristorante: 23enne arrestato due volte in un giorno

Il giovane è stato trasferito al carcere Le Sughere di Livorno in attesa dell'udienza di convalide dei due arresti

Era stato fermato poche ore prima, a Piombino, per una rapina che gli era costata gli arresti domiciliari, nella sua abitazione all'isola d'Elba. Qui, però, vi è rimasto soltanto poche ore, prima di mettersi una felpa e decidere di uscire a cena fuori. Seduto al ristorante, con un cappuccio calato sulla testa per non farsi riconoscere, un 23enne di Portoferraio è stato tuttavia riconosciuto dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile che si sono quindi avvicinati al tavolo per arrestarlo una seconda volta nella stessa giornata. Questa volta, però, per il 23enne si sono aperte le porte del carcere Le Sughere di Livorno, dove è stato trasferito in attesa del processo di convalida dei due arresti. Per l’evasione, il giovane rischia una pena da uno a tre anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per rapina, evade per cenare al ristorante: 23enne arrestato due volte in un giorno

LivornoToday è in caricamento