rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca San Vincenzo

San Vincenzo: morì per salvare due giovani in mare, borsa di studio in ricordo di Fabio Sequi

A istituirla il Gruppo Morelli, azienda di abbigliamento in pelle di lusso, dove il 35enne di Grassina lavorava come modellista

Era il 6 agosto dello scorso anno quando Fabio Sequi, 35enne di Grassina, morì a San Vincenzo dopo aver salvato due persone dalla furia delle onde. Adesso il gruppo Morelli,  azienda di abbigliamento in pelle di lusso per la quale l'uomo lavorava, ha deciso di istituire una borsa di studio nelle discipline creative, del valore di 5mila euro, in suo onore (a questo link tutte le info). La donazione, come riportato da FirenzeToday, servirà a sostenere il percorso di studi di un giovane particolarmente meritevole, offrendogli l’opportunità di iscriversi al corso di laurea in Fashion Design dell’Istituto Modartech, scuola di alta formazione con base a Pontedera e collaborazioni attive nei principali distretti del Made in Italy, in programmazione a ottobre 2024.

"Fabio si era distinto per il suo talento e la passione per la moda, arrivando a lavorare come modellista e a realizzare abiti su misura per le sfilate - ricorda il gruppo -. In un atto di grande eroismo ed altruismo, Fabio si è tuffato in mare per aiutare due bagnanti in difficoltà, rimasti in balìa del mare in burrasca. Riuscì a riportarli entrambi a riva, prima di essere risucchiato lui stesso dalle onde. Era un ragazzo estremamente professionale e con un forte attaccamento al dovere. Con il suo lavoro ha contribuito in modo significativo alla crescita dell’azienda e oggi tutto il team della Morelli Group lo ricorda con profondo sentimento e orgoglio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Vincenzo: morì per salvare due giovani in mare, borsa di studio in ricordo di Fabio Sequi

LivornoToday è in caricamento