rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Fi-Pi-Li, da mercoledì 13 ottobre la riapertura a quattro corsie

L'intervento, reso necessario da una frana, ha riguardato il tratto tra Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella: "Intervento concluso con una settimana di anticipo". Torselli (FdI): "Ritardo inaccettabile"

Da mercoledì prossimo, 13 ottobre, la strada Firenze-Pisa-Livorno riaprirà a quattro corsie nel tratto tra Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa. Questo grazie alla conclusione dei lavori che hanno visto l'epilogo con una settimana di anticipo rispetto ai tempi previsti inizialmente. "Sono stati mesi difficili - ha detto DarioNardella, sindaco di Firenze - , nei quali ci siamo assunti tutte la responsabilità di agire per l'esecuzione dei lavori di somma urgenza prima e quelli ordinari poi. Gli interventi non sono finiti perché va sanato il crinale di frana che ha richiesto tempi più lunghi, a motivo dell'assestamento e di tutti i passi necessari da compiere. Lo abbiamo sostenuto non da ora. La Fi-Pi-Li - ha aggiunto - è solo formalmente una superstrada, ma di fatto sopporta gli effetti di un traffico autostradale alimentato soprattutto dai mezzi pesanti".

Per i lavori urgenti causati dalla frana al chilometro 10+300, sono state previste la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Lastra a Signa e Ginestra Fiorentina in direzione mare, per il riposizionamento dei new jersey sul cordolo centrale, dalle 22 dell'11 ottobre alle 6.00 del 12 ottobre, e la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa in direzione Firenze dalle ore 22 del 12 ottobre alle 6 del 13 ottobre per la rimozione delle barriere new jersey presenti in carreggiata e che delimitano il cantiere. Alle 6 di mercoledì 13 ottobre la Fi-Pi-Li sarà riaperta a quattro corsie. 

Torselli (FdI): "Soddisfazione incomprensibile, sono serviti 7 mesi per avviare i lavori"

"È a dir poco incomprensibile la soddisfazione del sindaco Nardella per la conclusione 'anticipata' dei lavori sulla Fi-Pi-Li. Aveva garantito alla Regione che i lavori sarebbero terminati il 21 settembre, cioè tre settimane fa". Così il Francesco Torselli, capogruppo in consiglio regionale di Fratelli d'Italia, che spiega come quel tratto di superstrada "sia franato a gennaio scorso. Sono serviti ben sette mesi per avviare i lavri, un ritardo inaccettabile. Questo perché Giani era impegnato a portare avanti le sue promesse elettorali, e troppo occupato a battibeccare con Nardella sul chi si dovesse occupare della via che collega Firenze con Pisa e Livorno. Finalmente mercoledì torneranno ad essere utilizzabili le quattro corsie tra Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa, ma - ha concluso Torselli - la Fi-Pi-Li è un'infrastruttura pensata male per la quale occorre trovare una cura definitiva". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fi-Pi-Li, da mercoledì 13 ottobre la riapertura a quattro corsie

LivornoToday è in caricamento