rotate-mobile
Cronaca

Cecina, forzò un cassetto della reception della piscina comunale per rubare 600 euro: denunciato

L'uomo, un 37enne, è stato identificato dai carabinieri grazie anche alle immagini delle telecamere di videosorveglianza

Dopo accertamenti specifici supportati anche dalle immagini degli impianti di videosorveglianza, i carabinieri di Cecina sono riusciti ad identificare e denunciare alla procura il presunto autore del furto di oltre 600 euro dalla cassa della piscina comunale. Vittima la società sportiva che gestisce l'impianto e che nel febbraio scorso aveva denunciato ai carabinieri che qualcuno si era introdotto nottetempo nella struttura e, previa forzatura di un cassetto della reception, aveva messo a segno il furto.

I militari si sono messi sulle tracce del presunto autore, ritenuto responsabile anche di altri furti consumato nel comune di Rosignano, che è risultato muoversi con un'autovettura intestata ad una società di noleggio ma gli accertamenti per risalire all'utilizzatore sono stati ostacolati dal fatto che quest'ultimo, verosimilmente intenzionato a commettere reati e ad evitare di esser identificato, aveva fornito false generalità. Ciò nonostante le indagini capillari e meticolose dei carabinieri, basatesi anche su scambi informativi con altri reparti dell'Arma, hanno portato a dare un volto ed un nome al presunto responsabile, già gravato da numerosi precedenti e condanne per reati contro la persona ed il patrimonio: si tratta di un 37enne ligure che adesso dovrà rispondere anche di furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cecina, forzò un cassetto della reception della piscina comunale per rubare 600 euro: denunciato

LivornoToday è in caricamento