Tragedia in Gorgona, elicottero precipita in mare: morta una donna russa, si cerca il pilota

Il mezzo, partito da Como con a bordo una coppia dell'Est, era diretto a Porto Cervo. È stata la torre di controllo dell'aeroporto di Milano a segnalare per prima i problemi dell'elicottero

Tragedia in Gorgona intorno alle 18 del 22 luglio. Un elicottero ultraleggero Robinson R66, per cause ancora da accertare, è precipitato in mare. A bordo vi era una coppia di origine russa. Nell'impatto la donna ha perso la vita mentre sono tutt'ora in corso le ricerche dell'uomo, nato nel 1982, nonché pilota e proprietario del mezzo. L'elicottero, partito da Como, aveva fatto scalo a Montignoso (Massa Carrara), ed era diretto a Porto Cervo. Intorno alle 17 la torre di controllo dell'aeroporto di Milano ha notato che il segnale del trasmettitore del mezzo dava dei problemi e ha subito avvisato la capitaneria di porto di Roma che, a sua volta, si è messa in contatto con quella di Livorno.

I sommozzatori dei vvf vicino l'elicottero precipitato a largo della Gorgona

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul luogo dell'impatto, avvenuto a 6 miglia Sud-Sud Ovest della Gorgona, è stata inviata una motovedetta veloce con a bordo i sommozzatori dei vigili del fuoco che, una volta visto l'elicottero in procinto di affondare, si sono subito buttati in acqua. Immediatamente hanno rinvenuto il corpo di una donna, seduta sul lato del passeggero, incastrato all'interno dell'abitacolo. I sommozzatori lo hanno recuperato e portato a bordo dell'imbarcazione. Contemporaneamente da Sarzana è stato fatto partire un elicottero Nemo, con a bordo un "rescue swimmer", un militare-nuotatore specializzato nel salvare le vite umane. Visto che i sommozzatori non hanno trovato traccia del pilota, è stato fatto arrivare sul posto anche ​l'eurocargo Patrasso che era destinato a Livorno. Le ricerche sono ancora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Precisamente a Calafuria", sequestrata la terrazza: "Balli e feste senza la certificazione di agibilità"

  • Coronavirus Toscana, impennata di nuovi casi: 61 positivi ma nessun ricovero in più. Il bollettino di domenica 9 agosto

  • Scopaia, muore in casa a 53 anni: indaga la polizia

  • Cessione Livorno, ultimatum Spinelli: "Aspetto Fernandez ancora oggi, poi..."

  • Cessione Livorno, Fernandez a Genova da Spinelli: 48 ore per chiudere

  • Mozziconi di sigaretta per terra, l'invenzione di Dashi per pulire la città: "Così combatto l'inciviltà"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento