rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Cadde in bicicletta su viale Boccaccio, chiesti 105mila euro di risarcimento al Comune

L'amministrazione ha deciso tramite delibera di giunta di costituirsi in giudizio per far fronte alla richiesta

Ammonta a poco meno di 105mila euro la somma richiesta a titolo di risarcimento da parte di una persona che, nel settembre del 2017, riportò danni a seguito di un sinistro di cui rimase vittima all'altezza di viale Boccaccio, mentre stava procedendo in sella alla sua bicicletta in direzione nord. Incidente a seguito del quale è stata citata presso il tribunale di Livorno l'amministrazione comunale che, nei giorni scorsi, ha deciso di costituirsi in giudizio. Secondo quanto dichiarato dalla vittima del sinistro l'incidente avvenne in quanto - si legge nell'atto che ha portato la giunta a deliberare la costituzione in giudizio - "la ruota anteriore della bicicletta si bloccava perché si incastrava in una buca presente sul manto stradale, coperta da acqua e detriti, quindi non visibile o prevedibile e costituente pertanto insidia".

L'entità del risarcimento richiesto - evidenzia il Comune - supera l'importo della franchigia prevista nella polizza assicurativa stipulata dall'amministrazione comunale per la copertura dei danni derivanti dalla responsabilità civile presso terzi, dunque è stata ravvisata l'opportunità di costituirsi in giudizio. L'onere sarà rilevato in questo caso dalla compagnia assicuratrice. Starà quindi all'avvocato Matteo Cerretti di Milano, adesso, rappresentare e difendere il Comune di Livorno in sede processuale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadde in bicicletta su viale Boccaccio, chiesti 105mila euro di risarcimento al Comune

LivornoToday è in caricamento