rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Piombino

Piombino, accusa un malore e crolla a terra davanti alla caserma dei carabinieri: salvato da un maresciallo

L'uomo era in compagnia della moglie quando ha avuto l'infarto: decisivo l'intervento dei militari dell'Arma che lo hanno rianimato

I carabinieri della stazione di Piombino hanno evitato il consumarsi di una vera e propria tragedia nella mattina del 18 febbraio. Erano circa le 11 quando una coppia di anziani stava passeggiando in via Giordano Bruno nei pressi della caserma. A un certo punto il 72enne ha accusato un malore accasciandosi a terra. Le urla della moglie hanno subito attirato l'attenzione di tre militari dell'Arma i quali, constatata la gravità della situazione, si sono prodigati a soccorrere l'uomo svolgendo un coordinato lavoro di squadra: uno è rientrato in ufficio per prendere il defibrillatore, il secondo si è precipitato a piedi nella vicina sede della Pubblica Assistenza con la speranza di trovarvi un medico, in quel momento però già impegnato in altra emergenza, mentre il terzo ha allertato telefonicamente il 118.

Il più alto in grado dei tre nonché il più giovane, il maresciallo Raffaele Pisacreta, 24enne ma già comandante interinale della Stazione, accertata l'assenza di polso, ha iniziato personalmente le manovre di rianimazione apprese nei corsi BLS (Basic Life Support). Dopo poco tempo l'anziano ha iniziato a tossire, segnale che la tempestività e la buona esecuzione dell'intervento stavano dando risultati. Nel frattempo è giunto sul posto anche il personale sanitario del 118 che ha trasportato il 72enne al pronto soccorso dell'Ospedale Villamarina di Piombino dove è tuttora ricoverato, in condizioni critiche ma non in pericolo di vita.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piombino, accusa un malore e crolla a terra davanti alla caserma dei carabinieri: salvato da un maresciallo

LivornoToday è in caricamento