Isola d'Elba: ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia, finisce in carcere dopo violenta lite col padre

In regime di detenzione domiciliare, l'autorità giudiziaria ha disposto l'aggravamento della misura cautelare per un 43enne di Portoferraio

Agli arresti domiciliari, a casa del padre, ci era finito in seguito ad accertati maltrattamenti in famiglia. Una misura cautelare decisa dal giudice che, tuttavia, non ha impedito a un 43enne di Portoferraio (Isola d'Elba) di rendersi nuovamente offensivo. Nei giorni scorsi, infatti, secondo quanto riportato dai carabinieri della stazione di Portoferraio, l'uomo si sarebbe reso protagonista di una violenta lite col padre, sedata soltanto grazie al pronto intervento dei militari dell'arma. Episodio, questo, immediatamente portato all'attenzione dell'autorità giudiziaria che, valutata la pericolosità del soggetto, ha disposto l'aggravamento della misura cautelare in atto. Nuovamente arrestato, il 43enne è stato dunque condotto in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(foto d'archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rosignano, scontro tra camion e auto sulla SR 206: due feriti

  • Dramma a Collesalvetti: gravissima 30enne investita dal fratello dopo una lite, l'uomo inseguito e arrestato per tentato omicidio

  • Funerale Andrea Matteucci, San Jacopo gremita per l'ultimo abbraccio a "Gas"

  • Campiglia Marittima, uccide un gatto e lo cucina davanti alla stazione: il video virale indigna la rete, denunciato 21enne

  • Coronavirus Toscana, albergo sanitario obbligatorio per i positivi: "Scongiurare il moltiplicarsi di focolai domestici"

  • Morto in scooter a 17 anni, i funerali di Andrea Matteucci mercoledì 1 luglio nella chiesa di San Jacopo

Torna su
LivornoToday è in caricamento