Luna park di Porta a Terra, le giostre distrutte da un incendio

Rogo doloso al parco attrazioni: danni per oltre 40mila euro, ma i gestori assicurano: "Riapriamo già domenica pomeriggio, questi atti vandalici non ci fermeranno"

Un boato. E poi le fiamme. A raccontare dell'incendio che nella notte tra sabato e domenica 24 marzo ha distrutto alcune giostre del luna park di Porta a Terra è Valter De Bianchi, il titolare di una delle struttura più amate dai ragazzini, l'autoscontro, andato a fuoco insieme al brucomela nel rogo doloso appiccato da ignoti. A dare l'allarme sono stati ai vigili del fuoco sono stati proprio i gestori delle due attrazioni che hanno provveduto immediatamente a spegnere le fiamme: "Abbiamo le roulotte nello spazio qui vicino  - dice De Bianchi -, abbiamo sentito un boato e qualcuno di noi ha visto che le giostre stavano prendendo fuoco. Siamo subito corsi con gli estintori che teniamo dentro le roulotte e abbiamo spento l'incendio. Per fortuna siamo riusciti a limitare i danni, perché se le fiamme avessero attaccato tutta la struttura sarebbe stato un dramma, non saremmo riusciti a spegnere l'incendio".

I giostrai: "Stiamo lavorando duramente, riapriamo già oggi"

Sul posto, insieme ai vigili del fuoco, gli uomini della squadra mobile, che coordinano le indagini, e quelli della polizia scientifica per i rilievi del caso. Tutto, comunque, farebbe pensare a un incendio di origine dolosa, considerato il ritrovamento della benzina utilizzata per appiccare le fiamme. Al vaglio degli inquirenti anche i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza. I danni, fortunatamente coperti dall'assicurazione, ammonterebbero a circa 40mila euro. "Stiano lavorando tutti insieme - conclude De Bianchi -, la grande famiglia dei giostrai ha fatto squadra e siamo tutti qui a ripulire e sistemare. Oggi pomeriggio riapriremo con meno autoscontro ma renderemo la giornata felice ai più piccoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Non vuole pagare l'affitto e aggredisce la proprietaria dell'appartamento: interviene la polizia

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

Torna su
LivornoToday è in caricamento