rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca

Vettovaglie, il mercato di Livorno compie 130 anni e sogna insieme ai big mondiali: "L'Unesco ci riconosca come patrimonio dell'umanità"

Oggi la rievocazione storica con la banda e la simbolica consegna delle chiavi al sindaco, domani appuntamento a Firenze con i rappresentanti delle realtà più importanti del mondo

Grande festa oggi mercoledì 3 aprile per i 130 anni del Mercato delle Vettovaglie, la cui inaugurazione avvenne il 1 marzo del 1894. Una storia lunghissima, che adesso insegue un sogno di altissimo profilo: essere riconosciuto dall'Unesco come patrimonio dell'umanità insieme agli altri grandi mercati coperti del mondo. Da Barcellona a Berlino, da Oslo a Kyoto, da Copenaghen a Malmö. Uno step del quale si parlerà giovedì 4 aprile a Firenze, nell'ambito di un convegno internazionale organizzato a palazzo Medici Riccardi dal Mercato centrale di San Lorenzo a Firenze. L'obiettivo dell'appuntamento fiorentino, al quale parteciperanno i rappresentanti dei mercati di tutto il mondo, è quello di chiedere il riconoscimento Unesco che dunque valorizzi l'importanza dei mercati coperti storici.

Oggi intanto a Livorno si rivivranno alcuni importanti momenti della storia del Mercato. Una manifestazione rievocativa con figuranti, che culminerà con la simbolica consegna delle chiavi del Mercato al sindaco Luca Salvetti. Si svolgerà con il coinvolgimento della banda cittadina, che accompagnerà un corteo storico composto da circa quaranta figuranti dell'Associazione culturale La Livornina. Il corteo, sulle note della banda cittadina, partirà alle 11.30 da via del Cardinale angolo via Buontalenti, proseguirà verso l'ingresso principale di via Buontalenti, poi verso l'incrocio con via del Testa e finirà il suo percorso all'ingresso principale su scali Saffi.

Banda e corteo storico per la simbolica consegna delle chiavi al sindaco, come avvenne nel 1894

mercato foto Franco Biondi

Alle 12 il momento più emozionante della manifestazione: l'architetto e ingegnere Angiolo Badaloni, progettista del Mercato delle Vettovaglie, interpretato da uno dei figuranti dell'Associazione culturale La Livornina, davanti all'ingresso di scali Saffi, taglierà il nastro simbolico e consegnerà le chiavi del Mercato al Sindaco Luca Salvetti, come nel 1894 furono consegnate all'allora Sindaco, rivivendo così il gesto dell'inaugurazione del Mercato delle Vettovaglie. Intanto un ex funzionario dell'Archivio di Stato terrà un breve intervento spiegando come fu realizzato il Mercato. Una volta entrati all'interno, ci si potrà completamente immergere nell'atmosfera dell'epoca grazie alla presenza di figuranti vestiti da popolani e gabbrigiane che accoglieranno festosi il corteo storico con Badaloni, le nobildonne e le autorità offrendo un piccolo rinfresco a buffet gestito dall'Associazione culturale La Livornina.

Alla manifestazione rievocativa del 130° anniversario del Mercato centrale parteciperà, su invito del Consorzio del Mercato delle Vettovaglie di Livorno, una rappresentanza del Consorzio Operatori dello Storico Mercato Centrale di San Lorenzo (Firenze), per consolidare la collaborazione già avviata, anche in vista della partecipazione congiunta dei due consorzi al Convegno internazionale degli storici mercati alimentari coperti di tutto il mondo, che si terrà a Firenze il giorno successivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vettovaglie, il mercato di Livorno compie 130 anni e sogna insieme ai big mondiali: "L'Unesco ci riconosca come patrimonio dell'umanità"

LivornoToday è in caricamento