rotate-mobile
Cronaca

Millemiglia 2024, lo spettacolo delle auto d'epoca torna a Livorno: il percorso e le tappe della corsa storica

Passaggio dalla costa livornese per la manifestazione che prenderà il via martedì 11 giugno per concludersi sabato 15. In gara oltre 400 auto che il giovedì sfileranno lungo il Romito

Sarà la Toscana, e con essa la costa livornese, la grande protagonista della Millemiglia 2024, la mitica gara di regolarità storica a tappe che anche il prossimo anno vedrà al via oltre 400 auto storiche. Con l'arrivo della seconda tappa a Viareggio, i passaggi da Lucca, Livorno, Grosseto, Siena e Prato, la nostra regione è infatti la più coinvolta nella corsa che prenderà il via il prossimo 11 giugno da Brescia dove si concluderà sabato 15 giugno. Tra le novità, l'attraversamento per la prima volta di Genova, sede del primo pranzo di gara. Dopo la sosta, le auto riprenderanno la marcia percorrendo la riviera di levante, per poi scendere in Toscana. Anche questa volta, per iscriversi (dal 7 novembre), le auto dovranno essere in possesso, o aver richiesto, il certificato del Registro Mille Miglia.

00-1m-roadmap-digital-ita-scaled

Millemiglia 2024, le tappe in programma e le città interessate

L'edizione 2024, presentato quest'oggi di venerdì 20 ottobre, si svolgerà su cinque giornate di gara: le auto del convoglio attraverseranno sette regioni italiane e lo faranno in senso antiorario, come nel 2021. Dopo il via da Brescia come da tradizione nel pomeriggio di martedì 11 giugno e l’attraversamento di Bergamo, Novara e Vercelli, la prima tappa si concluderà a Torino.

Il secondo giorno, una volta partito dalla città sabauda, il convoglio scenderà verso sud scollinando le Langhe e attraverserà il centro di Alba per poi fare rotta verso Genova, Capitale Europea dello Sport 2024 e sede del primo pranzo di gara. Dopo la sosta, la gara si lascerà alle spalle la riviera di Levante e in direzione della costa tirrenica giungerà a Viareggio, sede dell’arrivo della seconda giornata di gara. La discesa verso Roma caratterizzerà la terza tappa, che vedrà inizialmente una deviazione nell’entroterra toscano con il passaggio da Lucca, per poi fare ritorno sulla costa a Livorno, con lo spettacolare passaggio sul Romito, e proseguire fino al break del pranzo a Castiglione della Pescaia. Nel pomeriggio il passaggio da Grosseto, l’ingresso nel Lazio e la discesa lungo il Lago di Bolsena prima di concludere la giornata con la sfilata in via Veneto.

Dopo il giro di boa della Capitale, il quarto giorno gli equipaggi risaliranno fino a Orvieto prima di sostare per il pranzo a Solomeo, caratteristico borgo medievale incastonato tra le colline umbre, da dove ripartiranno verso Siena e Prato. Prima di raggiungere il finale di tappa a Bologna, piloti e navigatori valicheranno i passi della Futa e della Raticosa. Da Bologna, l’ultima tappa incontrerà Ferrara e Mantova, e ancora il lago di Garda con la Valtenesi e Salò prima della classica passerella in Viale Venezia a Brescia.

Cos'è la Millemiglia e come partecipare

La Mille Miglia originaria, competizione automobilistica stradale di granfondo, venne organizzata tra il 1927 e il 1957, con l'obiettivo di organizzare una gara di velocità che attraversasse l'Italia per circa mille miglia, con partenza e arrivo a Brescia. Nel 1977 la manifestazione è tornata sotto forma di gara di regolarità storica a tappe, con partecipazione limitata ai veicoli costruiti prima del 31 dicembre 1957 e appartenenti a un modello di vettura che abbia preso parte ad almeno un’edizione della 1000 Miglia dal 1927 al 1957. Le auto che per caratteristiche storico/sportive sono ammissibili secondo questa lista a partecipare alla rievocazione della corsa nella categoria Guest List possono essere inserite nel Registro Mille Miglia pur non avendo mai preso parte ad alcuna edizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Millemiglia 2024, lo spettacolo delle auto d'epoca torna a Livorno: il percorso e le tappe della corsa storica

LivornoToday è in caricamento