rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Livorno piange 'Ringo', leggenda dei tuffi dal trampolino dei Bagni Fiume: "Ciao Mauro, eri da medaglia d'oro"

Personaggio conosciutissimo in città, Serra si è spento a 71 anni nel reparto di Cure Palliative. Per mezzo secolo ha incantato intere generazioni con i suoi mitici voli dalla piattaforma dei bagni della famiglia Neri

Ha incantato intere generazioni scalando per quasi mezzo secolo i 25 gradini del trampolino dei Bagni Fiume per poi tuffarsi con il suo inconfondibile stile acclamato da centinaia di ragazzi e ragazze. Un mito, da ieri 22 ottobre diventato leggenda, conosciuto in tutta la città. Che adesso piange Ringo, al secolo Mauro Serra, scomparso a 71 anni nel reparto di Cure Palliative in seguito a una malattia. Se ne è andato dopo gli ultimi anni trascorsi a Villa Serena, dove intratteneva ospiti e operatori con i racconti delle sue imprese da quel trampolino dal quale si era buttato in ogni modo. Bendato, in bicicletta, con il mantello da superman, con lo skate, a volo d'angelo e, una volta, anche di siuski. Ogni volta un boato, anzi doppio, quello dell'ingresso in acqua, non sempre volutamente perfetto, e quello del pubblico che accorreva sotto la piattaforma per ammirarne divertito e incredulo le gesta. 

Tuffi alla livornese: dalla Siuski all'Ovo, vince chi fa più schizzi 

Centinaia i messaggi sui social per ricordare quell'uomo sempre sorridente, disponibile, innamorato dei tuffi dai tempi di Klaus Di Biasi e Giorgio Cagnotto. E, pur senza avere certo l'ambizione olimpica, per i suoi estimatori Ringo era un "campione da medaglia d'oro", "un supereroe", "il Tarzan re dei bagni Fiume". Le sue esibizioni, un appuntamento imperdibile delle estati sullo stabilimento balneare della famiglia Neri, quelli che di campioni veri ne hanno visti davvero. Ma forse nessuno come Ringo rimarrà nella storia dei bagni. E, di certo, nessun altro ripeterà quelle spanciate in slip o col costume intero e cuffia d'ordinanza. L'ultimo tuffo nel 2018 (QUI IL VIDEO), prima che gli acciacchi ne interrompessero la carriera. "Ciao Mauro 'Ringo star' Serra, con te se na va un altro pezzo di Livorno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno piange 'Ringo', leggenda dei tuffi dal trampolino dei Bagni Fiume: "Ciao Mauro, eri da medaglia d'oro"

LivornoToday è in caricamento