Muffa al Niccolini-Palli, la conferma dell'Asl: "Anche il nostro medico ha accusato un lieve fastidio"

La presenza di muffa e polveri nell'aria potrebbe essere la causa del malessere accusato da otto studenti mercoledì mattina, soccorsi per difficoltà respiratorie e irritazioni agli occhi

muffa-2Avevano ragione gli otto studenti (sei ragazze e due ragazzi) dell'Istituto Niccolini-Palli che, nella mattinata di mercoledì 9 ottobre, erano stati costretti a ricorrere alle cure ospedaliere a causa di difficoltà respiratorie, irritazione agli occhi e alla gola. Sintomi dovuti, secondo quanto raccontato da loro stessi, alla presenza di muffa in un'aula del liceo di via Goldoni dove la classe era stata temporaneamente trasferita a causa dell'inagibilità della stanza nella quale si svolgono normalmente le lezioni.

Muffa in'aula, lieve fastidio accusato anche dal medico Asl

Ebbene, se dopo il sopralluogo all'istituto - e prima ancora che arrivassero i risultati definitivi dell'Asl - per la Provincia non erano emerse "particolari criticità, salvo alcune macchie scure dovute dovute alla condensa", è invece la stessa azienda ospedaliera a confermare all'Ansa la possibile - ma non ancora provata - relazione tra le reazioni allergiche manifestate dai ragazzi e la presenza di muffe e polveri nell'aria. Ipotesi che sarebbe avvalorata dal leggero fastidio, senza tuttavia il bisogno di ricorrere alle cure del 118, a sua volta accusato dal medico del servizio di igiene pubblica che ha visitato gli studenti e l'ambiente scolastico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella foto il muro di un'aula dell'istituto in via Goldoni (Scienza Umane)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate 2020, slittano le riaperture dei bagni: "Troppe incognite, poco tempo per organizzarsi". A rischio la stagione ai Fiume

  • Baracchina Rossa multata, lo sfogo del titolare e le scuse dal sindaco: "Siamo esasperati". Salvetti: "Non lucreremo sui livornesi"

  • Truffe internazionali nella vendita delle case, 28 i casi a Livorno: quattro arresti, sequestrate villa e auto di lusso

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

  • Romito, grave 15enne livornese recuperato in mare dopo caduta dagli scogli

Torna su
LivornoToday è in caricamento