rotate-mobile
Cronaca

Pesca senza autorizzazione alla Meloria: multato peschereccio, sequestrata una rete di 3 km

Operazione della guardia costiera: a bordo dell'imbarcazione c'era anche un marittimo che non era annotato sul ruolino equipaggio e per questo è stato sanzionato per inosservanza delle disposizioni contro il Coronavirus

La guardia costiera, nel pomeriggio di ieri venerdì 3 aprile, ha multato e sequestrato circa 3 km di rete a un motopeschereccio che è stato sorpreso mentre pescava all'interno della zona di riserva generale dell'Area marina protetta delle "secche della Meloria", dove tale attività è consentita solo dietro autorizzazione del parco di Migliarino San Rossore. Oltre alla sanzione da 2mila euro, i controlli dei militari ne hanno elevato un'altra in quanto a bordo dell'imbarcazione vi era un marittimo non annotato sul ruolino equipaggio.

La rete sequestrata dalla guardia costiera

Per l'uomo, residente tra l'altro fuori regione, sono scattati ulteriori accertamenti anche per quanto concerne la violazione delle vigenti misure di legge relative all'emergenza epidemiologica da Coronavirus. Non essendo regolarmente imbarcato, non aveva alcun motivo per allontanarsi dalla propria abitazione e per stare a bordo di un'unità da pesca. Per il marittimo è scattata una multa secondo quanto previsto dall'articolo 4 del decreto legge del 25 marzo.Pe 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca senza autorizzazione alla Meloria: multato peschereccio, sequestrata una rete di 3 km

LivornoToday è in caricamento