rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Pianosa, due detenuti salvano una ragazzina di 13 anni che rischiava di annegare

La giovane aveva difficoltà a tornare a riva a causa della puntura di una medusa. Determinante l'intervento dei due uomini che si sono gettati in mare salvandole la vita

Quando l'hanno vista urlare e chiedere aiuto perché stava annegando, non ci hanno pensato un istante e si sono tuffati in mare per riportarla a riva salvandole la vita. Protagonisti di questo gesto, come riportato da Corriere.it, sono due detenuti di 37 e 44 anni ammessi al lavoro esterno a Pianosa, che operano per conto di una cooperativa all'hotel Milena. Entrambi hanno notato la 13enne, originaria di Montespertoli (Firenze), che stava avendo difficoltà a causa, secondo quanto ha raccontato successivamente, dalla puntura di una medusa e rischiava di annegare

Così, senza perdere un attimo, i detenuti l'hanno soccorsa riportandola sulla spiaggia di Cala Giovanna, l'unica dell'isola dove è consentita la balneazione. Il loro intervento è stato tempestivo e la 13enne, sotto shock per l'accaduto, non ha dovuto riccorrere alle cure del personale medico presente sull'isola. I genitori, così come la quarantina di turisti giornalieri arrivati dall'isola d'Elba, hanno ringraziato calorosamente i due uomini per il coraggio dimostrato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pianosa, due detenuti salvano una ragazzina di 13 anni che rischiava di annegare

LivornoToday è in caricamento