Piombino, espulsa dall'Italia rientra senza autorizzazione: 38enne arrestata

Operazione della polizia: la donna era stata allontana dal Paese nel 2017 e vi aveva fatto ritorno due anni dopo nonostante non avesse il permesso

Una 38enne di origine serba di 38 anni è stata arrestata, nella mattina del 17 ottobre, perché ritenuta responsabile di reato in materia di immigrazione. Secondo quanto scoperto dalla polizia di Piombino, la donna aveva presentato richiesta di permesso di soggiorno come familiare di un cittadino dell'Unione Europea, ma a novembre 2017 era stata destinataria di un decreto di espulsione dal territorio nazionale per tre anni emesso dal Prefetto di Vicenza. La 38enne aveva lasciato l'Italia ad agosto, per farvi rientro a ottobre 2019 senza autorizzazione. Per questo, su disposizione del pm della Procura di Livorno, è stata sottoposta agli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio ghiaccio e temperature sotto zero: a Livorno è allerta meteo per martedì 12 gennaio

  • Coronavirus, l'annuncio di Giani: "La Toscana resta in zona gialla". Novità sugli spostamenti tra regioni, musei e asporto

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 379 in Toscana. Il bollettino di lunedì 11 gennaio

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Allerta meteo a Livorno, codice giallo per rischio neve e ghiaccio nella notte tra sabato e domenica 17 gennaio

  • Livorno in crisi, Dal Canto si sfoga: "L'unico obiettivo è evitare l'ultimo posto. Mercato? Non viene niente"

Torna su
LivornoToday è in caricamento