Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Piombino

Piombino | No rigassificatore, tutti in piazza per la mobilitazione nazionale: "Liberiamoci dal fossile e dalle opere inutili"

Il corteo partirà domani 11 marzo alle ore 14 da largo Caduti sul lavoro. Giani intanto ha spiegato che la nave Golar Tundra sarà in Toscana entro la metà del mese di aprile

Ore 14, largo Caduti sul lavoro, Piombino. A quest'ora, da qui, domani sabato 11 marzo partirà la manifestazione nazionale promossa dalla rete No Rigass No Gnl e sostenuta da associazioni, sindacati e moltissime realtà del territorio e non solo. Un'iniziativa presentata nei giorni scorsi alla Camera dei deputati e alla quale si prevede partecipino migliaia di persone. L'obiettivo, più volte dichiarato, è quello non solo di alzare la voce contro l'installazione del rigassificatore nel porto di Piombino, con l'arrivo della nave Golar Tundra, ma di porre l'accento sulle dinamiche relative a "tutti gli altri luoghi - avevano spiegato i comitati - dove l'assalto estrattivista sta ponendo le basi per la definitiva dipendenza da un modello assurdo e anacronistico, mentre ci sarebbe bisogno di puntare con sollecitudine allo sviluppo delle rinnovabili, la produzione diffusa, decentrata e governata dal basso, nonché a piani di efficientamento, risparmio e riconversione che non solo non sono mai stati seriamente promossi, ma vengono addirittura apertamente ostacolati dal governo italiano".

Piombino | Rigassificatore, il Tar rinvia tutto al 5 luglio. Ferrari: "Snam non ha presentato la relazione sulla sicurezza"

Il governatore Eugenio Giani in queste ore ha affermato che "entro metà aprile arriverà la nave e 5 miliardi di gas passano agli italiani, saranno al servizio del popolo italiano". "In questo modo - ha aggiunto - si limiterà fortemente la dipendenza dalla Russia. È una notizia importante per il popolo italiano, che consente alla Toscana di poter, con orgoglio, dare il proprio contributo perché l’Italia possa liberarsi da questa dipendenza che significa ad esempio aumento del costo delle bollette. Ritengo che stiamo facendo un ottimo lavoro: basta andare a Piombino - ha concluso - e vedere come le condotte vengono montate, le condizioni di sicurezza offerte dal porto, per rendersi conto che stiamo dando a tutta Italia un servizio che viene da Piombino e dalla Toscana".

Piombino | No rigassificatore, la minoranza Cgil in piazza l'11 marzo: "A rischio lo sviluppo di tutto il territorio"

Divieti di sosta e cambio di viabilità, ecco i provvedimenti del Comune per domani sabato 11 marzo

La manifestazione di domani partirà alle 14 dal Largo Caduti sul Lavoro, per proseguire lungo via della Resistenza, via Unità d’Italia, via della Repubblica, via Lombroso, via Cellini, piazza Verdi, Corso Vittorio Emanuele II e terminare in piazza Bovio. Per consentire lo svolgimento del corteo saranno posizionati divieti di sosta in via della Repubblica (a partire dalle 12.30), su ambo i lati e sarà disposto il divieto di sosta con rimozione delle auto parcheggiate in via Lombroso (a partire dalle ore 12.30) e via Cellini (a partire dalle 11 del mattino), su ambo i lati della strada.

Piombino | No rigassificatore, Potere al Popolo alla manifestazione nazionale di sabato 11 marzo: "Serve un'alternativa di sistema"

È inoltre prevista la sospensione temporanea della circolazione dalle ore 14.30 circa fino al termine della manifestazione in via della Repubblica, nel tratto tra Via Unità d’Italia e Via Copernico; in via Lombroso, nel tratto tra via della Repubblica e via Cellini; in via Cellini, nel tratto tra via Lombroso e via Galilei; in viale del Popolo all’intersezione con via Giordano Bruno; in via Mazzini dall’intersezione con via della Marina con obbligo di svolta a sinistra verso via della Marina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piombino | No rigassificatore, tutti in piazza per la mobilitazione nazionale: "Liberiamoci dal fossile e dalle opere inutili"
LivornoToday è in caricamento