rotate-mobile
Cronaca

Raccolta differenziata, ecco quanto riciclano i Comuni della provincia di Livorno: tutti i dati

Quello più virtuoso è Collesalvetti, seguito da Portoferraio e Marciana. La città di Livorno si attesta al 63,29%, rispetto al 65,73% del 2021

"Un grande risultato, frutto di un lavoro serio e puntuale e di una crescente attenzione verso l’ambiente e lo sviluppo sostenibile". Così il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, commenta i dati relativa alla raccolta differenziata per quanto riguarda l'anno 2022. Un dato che complessivamente fa registrare il 65,68% dei rifiuti solidi urbani prodotti e che conferma il trend in crescita rispetto alle annate precedenti. Ulteriormente positivo il fatto che nel 2022 la produzione di rifiuti urbani è calata del 2,2% (equivalenti a 2,16 milioni di tonnellate) rispetto al 2021 e del 5,5% rispetto al 2019. "Uno sviluppo che vede nel recupero delle materie prime dei rifiuti una vera e propria miniera - ha aggiunto Giani -. La nostra sensibilità, il nostro modo di vedere il mondo ed anche i nostri modelli economici di riferimento stanno cambiando e il successo della raccolta differenziata, in crescita costante anche nelle realtà che fino a pochi anni fa sembravano refrattarie, testimonia questo cambiamento".

Soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore all'Ambiente della Regione, Monia Monni, che ha sottolineato come la Toscana "ha vinto la sua sfida". "Ha superato nel 2022 il 65% di raccolta differenziata, così come previsto dalla normativa vigente - ha sottolineato Monni -. Voglio ringraziare i sindaci ed i gestori per il grande lavoro fatto e per la serietà con cui affrontano ogni giorno questo tema, ma soprattutto vorrei ringraziare i cittadini perchè questo traguardo lo hanno raggiunto loro, è una loro vittoria. Sono fiera dei nostri risultati, sia della costante crescita della percentuale della raccolta differenziata su scala regionale che del calo, seppur lieve, della produzione di rifiuti solidi urbani". Poi la nuova sfida, guardando avanti. "Quella di raggiungere il 75% con il dato medio regionale del 2028, così come previsto dal Piano regionale dell’economia circolare. Sono certa che con l’impegno di tutti potremo farcela e sono certa che i toscani continueranno a dimostrare il loro impegno per il bene comune, per uno sviluppo sostenibile che gravi sempre meno sul pianeta e sulle future generazioni".

I dati di Livorno e provincia, da Collesalvetti all'isola d'Elba: ecco quanto si ricicla sul nostro territorio

A livello locale Livorno si attesta al 63,29% di raccolta differenziata, rispetto al 65,73% dell'anno precedente. Ma il comune più 'riciclone' della provincia è Collesalvetti, che ha fatto registrare il 74,44% rispetto al 38,08% del 2021. Dopo Collesalvetti il secondo posto va a Portoferraio con il 72,13% e il terzo posto il 70,92% di Marciana. A seguire, in ordine di percentuale di raccolta differenziata registrata nel 2022, Rosignano (70,76%), Campo nell'Elba (69,15%), Marciana Marina (69,10%), Rio (68,93%), Capoliveri (68,81%), Porto Azzurro (65,26%), Bibbona (61,03%), Suvereto (53,35%), Cecina (50%), Capraia (48,21%), San Vincenzo (43,92%), Piombino (41,60%), Castagneto Carducci (37,98%), Campiglia Marittima (37,65%), Sassetta (23,57%). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, ecco quanto riciclano i Comuni della provincia di Livorno: tutti i dati

LivornoToday è in caricamento