Cronaca

Ex Menotti, da scuola dell'infanzia a centro polifunzionale per la famiglia: il progetto da 2,2 milioni di euro

Presentata dal Comune la richiesta di finanziamento in seguito all'avviso pubblicato dal ministero dell'Interno e dell'Istruzione per le aree svantaggiate e le periferie urbane

Un luogo di incontro, condivisione e socializzazione. Dedicato ai minori da 0 a 14 anni e alle loro famiglie. L'edificio dell'ex scuola dell'infanzia Menotti, nel quartiere Shangai, potrebbe nel prossimo futuro diventare un centro polifunzionale per la famiglia. Nei giorni scorsi infatti, il 21 maggio, il Comune di Livorno ha presentato al ministero dell'Interno e dell'Istruzione la richiesta di finanziamento del progetto da quasi 2,2 milioni di euro. Il tutto nell'ambito di un avviso pubblicato settimane fa e riguardante proprio progetti destinati ad aree svantaggiate e periferie urbane. Tra gli obiettivi individuati ci sono infatti la promozione del benessere familiare e sociale e l'intento di favorire il valore educativo del gioco e la cultura dell’infanzia.

Accesso gratuito sia al Centro che ai servizi di base

Un progetto, quello della rifunzionalizzazione della struttura di via Poerio, che è destinato comunque ad andare avanti a prescindere dall'ottenimento del finanziamento, come ha sottolineato la vicesindaco Libera Camici, che ha spiegato come ci sia "l'intenzione di portarlo a compimento con risorse interne se non dovesse esserci la copertura richiesta". Una struttura che nei piani è destinata ad essere divisa in quattro aree funzionali: accoglienza, maternoinfantile, ludoteca e esterna attrezzata. Con una capienza massima di 99 persone e con un accesso gratuito al centro stesso e ai servizi di base. Alla gestione - si legge poi nel piano -  concorreranno le associazioni e i soggetti del terzo settore che operano sui territori, appositamente coinvolti dall’amministrazione comunale con uno specifico bando di coprogettazione.

Il radar è puntato proprio sulle caratteristiche del quartiere. Insieme a Corea, infatti, è al centro di diversi progetti di aggregazione sociale e di attivazione della comunità che possono trovare nel 'Centro polifunzionale - specifica il piano di gestione - un punto di riferimento certo e qualificato, uno spazio adeguatamente attrezzato per la socialità e uno strumento flessibile per la diffusione di informazioni in ambito socioeducativo e di contatti utili alla crescita complessiva del senso di cittadinanza'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Menotti, da scuola dell'infanzia a centro polifunzionale per la famiglia: il progetto da 2,2 milioni di euro

LivornoToday è in caricamento