rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Fabbricotti / Via Adriano Cecioni

Riduzione dei rifiuti, il compost delle Natali conquista l'Unesco: il progetto della scuola livornese sul podio nazionale

Il compostaggio fatto dai bambini delle elementari tra i premiati nell'ambito delle iniziative inerenti alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

C'è il progetto di una scuola livornese, realizzato tra quelli soticamente sostenuti dal Comune e da Slow Food con gli "Orti in condotta", sul podio dei premiati nell'ambito delle iniziative della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (Serr). La Commissione Nazionale Italiana Unesco, membro della giuria per la categoria "Scuole", ha infatti scelto il progetto "Compostaggio scolastico fatto dai bambini" della scuola primaria "Renato Natali" di Livorno tra i quasi 5mila italiani presentati nelle varie categorie (questo il link all'evento).

A guidare le bambine e i bambini nella realizzazione del progetto di compostaggio scolastico, l'insegnante delle Natali, Chiara Coppini, con il coordinamento di Valentina Gucciardo, storica animatrice degli Orti in Condotta di Livorno. Fondamentale anche l'intenso lavoro svolto durante lo scorso anno scolastico dall'insegnante Francesca Vasetti, che ha affrontato con attività teoriche e pratiche il tema del riciclo dei rifiuti organici, recuperando una vecchia compostiera presente nel proprio giardino, e che ha formato tanti alunni che quest'anno, grazie alle conoscenze acquisite, hanno potuto fare da "tutor" ai bambini più piccoli, insegnando loro come fare un ottimo compost da utilizzare nell'orto.

Scuole Natali, il progetto che ha conquistato l'Unesco

"Nella nostra scuola - hanno scritto gli alunni delle Natali nella relazione con cui hanno candidato il loro progetto - abbiamo un orto curato dai bambini che frequentano la scuola. Nell'orto abbiamo installato un composter per trasformare i rifiuti in terriccio. I bambini dopo la mensa vi depositano i rifiuti organici, scegliendoli con cura. Teniamo conto della temperatura, controlliamo la giusta umidità, periodicamente cerchiamo di ossigenare il compost rivoltandolo con un bastone e inserendo rametti, trucioli, foglie e paglia".

"Quando abbiamo deciso di intraprendere questo progetto - queste le parole dell'insegnante Chiara Coppini in occasione della premiazione a Roma - stavamo vivendo uno dei periodi più bui della scuola italiana. L'anno scolastico era da poco iniziato con grande fatica e le restrizioni pandemiche ci tenevano con lo spettro della Dad sempre in agguato. I bambini per il secondo anno consecutivo non potevano vivere la scuola nella normalità, ma la voglia di rinascere era tanta e noi avevamo l'asso nella manica, noi avevamo il nostro orto!"

4-8

"Quando non sai da dove partire per fare l'orto parti dal compost e sei già a buon punto", dice infatti Valentina Gucciardo. "Queste è stata una delle frasi che ho ripetuto più spesso in questi ultimi due anni per incoraggiare le insegnanti a non perdere l'entusiasmo e a non abbandonare il progetto. L'impossibilità di far entrare genitori e nonni ortolani ha creato grosse difficoltà e fare il compost era l'unico modo per continuare a lavorare in attesa di momenti migliori. Ogni visita alla compostiera è una scoperta: calore, odore, volume che cambiavano di settimana in settimana e la scoperta degli "amici" del suolo… e così compostando il tempo è passato e l'orto della scuola Natali adesso è pronto per una nuova primavera".

Esprime soddisfazione anche la vicesindaca Libera Camici: "Il progetto Orto in Condotta, frutto di una convenzione stipulata undici anni fa fra Slow Food e il Cred del Comune di Livorno, continua a darci grandi soddisfazioni. Già premiato in occasione dell'ultima edizione della Serr svoltasi prima della pandemia, quest'anno torna sul podio grazie al compostaggio fatto dai bambini. Un'ottima iniziativa didattica che coniuga l'amore e il rispetto per l'ambiente e la natura con le giuste informazioni per una alimentazione corretta e salutare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riduzione dei rifiuti, il compost delle Natali conquista l'Unesco: il progetto della scuola livornese sul podio nazionale

LivornoToday è in caricamento