rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Violenza sessuale di gruppo, Lucarelli e Apolloni restano agli arresti domiciliari: la decisione del gip dopo l'interrogatorio di garanzia

Confermata la misura cautelare per i due giocatori del Livorno indagati per un presunto stupro su una studentessa americana

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Milano, Sara Cipolla, ha confermato gli arresti domiciliari per i calciatori del Livorno, Mattia Lucarelli e Federico Apolloni, indagati per violenza sessuale di gruppo nei confronti di una studentessa americana di 22 anni. Al termine dell'interrogatorio di garanzia, avvenuto nella mattina di oggi martedì 24 gennaio, il gip ha rigettato la richiesta di revoca chiesta dal difensore, l'avvocato Leonardo Cammarata, che, nei prossimi giorni e nei tempi disponibili, ricorrerà dunque al tribunale del Riesame.

Apolloni e Lucarelli: "Pentiti delle volgarità, ma siamo innocenti. Il clima era goliardico"

Stando a quanto riporta l'agenzia di stampa Adnkronos, per il giudice alla luce degli interrogatori sarebbero necessari ulteriori indagini, a partire dal cercare di recuperare un video 'cancellato' che sarebbe stato fatto con un cellulare la sera della presunta violenza e che, secondo la difesa, potrebbe "scagionare" i due 23enni. Il giudice ha dunque rigettato la richiesta dell'avvocato Cammarata in linea con il parre negativo della procura, rappresentata dall'aggiunto Letizia Mannella e dal pm Alessia Menegazzo, alla richiesta di revoca dei domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale di gruppo, Lucarelli e Apolloni restano agli arresti domiciliari: la decisione del gip dopo l'interrogatorio di garanzia

LivornoToday è in caricamento