rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Nuovi Tre Ponti, l'associazione culturale palestinese contro la dedica ad Ablondi-Toaff: "Intitoliamolo alle vittime dell'alluvione"

Inviata una lettera al sindaco e alle consigliere Sorgente, Barale e Trotta: "Dissenso laico, sarebbe opportuno ricordare il legame con il territorio richiamando la tragedia del settembre 2017"

L'Associazione culturale Livorno-Palestina contesta la decisione dell'amministrazione comunale di voler dedicare il nuovo ponte che prenderà il posto degli attuali Tre Ponti all'ex vescovo di Livorno, monsignor Alberto Ablondi, e all'ex rabbino livornese, Elio Toaff. Per questo hanno scritto una lettera indirizzata al sindaco Luca Salvetti e alle consigliere di opposizione Sorgente (M5s), Barale (Buongiorno Livorno) e Trotta (Pap) affinché si cambi idea sull'intitolazione della nuova struttura: "Esprimiamo il nostro dissenso sia come associazione che come laici", scrivono nella missiva. 

La scelta di Ablondi-Toaff, ex vescovo ed ex rabbino, era stata presa per dare l'idea di un "ponte che unisce tutta Livorno" come disse il sindaco Salvetti durante il sopralluogo con il governatore Eugenio Giani. Ma secondo l'associazione "la storia è costellata di pagine buie passate e presenti compiute come giustificazione alzando i simboli di una religione piuttosto che un altra. In realtà - sottolineano - il colonialismo e il dominio di popoli contro altri popoli attraverso l'apartheid, il pretesto della pretesa superiorità di una religione, di un etnia piuttosto che un'altra ha portato nei secoli lo sterminio e lo sfruttamento di popoli e territori. Noi lottiamo per tutti popoli oppressi ed in particolare per il popolo palestinese colonizzato e marginalizzato dal sionismo. Crediamo che a Livorno i richiami ad alcuni culti religiosi ed etnici piuttosto che altri, accentui la divisione e il conflitto tra i popoli". 

Secondo l'associazione Livorno-Palestona il nuovo ponte dovrebbe essere dedicato "alle vittime dell'alluvione del 2017 con il richiamo alla sua tragica data il '9 Settembre'. Questa indicazione non viene proposta a caso ma per ricordare a tutti il legame della gente di Livorno al suo territorio e alla sua difesa necessaria contro il degrado, lo sfruttamento e la speculazione assassina. Il legame di una popolazione con il suo territorio può essere ricordato in questo modo in nome di tutti popoli della terra che lottano per difenderlo dal colonialismo e le dominazioni imperialiste". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi Tre Ponti, l'associazione culturale palestinese contro la dedica ad Ablondi-Toaff: "Intitoliamolo alle vittime dell'alluvione"

LivornoToday è in caricamento