rotate-mobile
Gare remiere

Novità e tradizione, tutto pronto per l'82esimo Palio Marinaro: il programma completo

Appuntamento il 29 giugno alle 18: per la prima volta il Minipalio vedrà in acqua otto sezioni nautiche. Inoltre alla Terrazza sarà presentato il prototipo dei nuovi gozzi in vetroresina

E' tutto pronto per l'edizione 2019 del Palio Marinaro, in programma sabato 29 giugno, evento clou della stagione remiera, iniziata il 25 aprile con il Trofeo Liberazione. Si tratta di un momento atteso da tutti i livornesi, ma anche dai tanti turisti attratti dalla particolarità dello svolgimento. Così come lo scorso anno, il Palio si svolgerà a partire dalle 18 alla Terrazza Mascagni. 

"Questa gara è la ciliegina sulla torta di tutta l'attività remiera che, da sempre, è intensa e gratificante – ha commentato il sindaco Luca Salvetti, al suo esordio come presidente del Palio -. Inoltre ci sono molte iniziative collaterali e una grande partecipazione, segno che il lavoro portato avanti dal comitato sta portando frutti importanti. Continuare a lavorare in sinergia è l’unico modo per riportare questa manifestazione ai fasti degli anni '70, la situazione non è semplice perché i quartieri non sono più gli stessi, ma il nostro obiettivo è coinvolgere sempre più la città e i cittadini".

Quercioli con lo stampo di un gozzo-2

Le novità dell'edizione 2019

Quest'anno, per la prima volta il Minipalio vedrà gareggiare tutte e otto le sezioni (così come successo con la Barontini) Inoltre sabato alla Terrazza Mascagni sarà possobile ammirare da vicino la "barca 0", il prototipo del nuovo gozzo che sarà in vetroresina. "Vedremo dal vivo il manufatto; non esiste un'azienda al mondo che fabbrichi gozzi a 10 remi - ha spiegato Maurizio Quercioli, presidente del comitato Palio Marinaro -, abbiamo quindi chiesto a una ditta di cimentarsi in tecnicismi motlo particolari ed è per questo che quest'anno non è stato possibile vedere le barche nuove in acqua". 

I partner e le associazioni coinvolte

In tanti hanno risposto "presente" alla chiamata del Palio, a partire dall'Avis, con cui il comitato porta avanti un lavoro di sensibilizzazione che ha portato alla creazione del gruppo "donatori delle cantine". "Siamo fieri di far parte della massima manifestazione sportiva della nostra città - ha sottolineato Matteo Bagnoli presidente Avis Livorno -. Lo staff del Palio ha avuto l'idea di contattarci e dare il via a un percorso con cui vogliamo avvicinare tutti i ragazzi che frequentano le cantine, tutti i vogatori al gesto del dono di plasma e sangue".

Coinvolti nella manifestazione anche Uisp, Ail Onlus, Coni e Consorzio Porta a Mare che partecipa all'iniziativa con il workshop e concorso fotografico "I luoghi e i volti della voga", organizzato da Fototec. Inoltre, insieme alle fotografie, saranno esposti nei locali del Consorzio Porta a Mare i modellini in legno del "gozzo" livornese realizzati artigianalmente dai detenuti della Casa Circondariale "Le Sughere", coinvolti nel progetto sociale "Mi riscatto per Livorno".

Palio Marinaro-3

Quercioli: "Manifestazione cresciuta moltissimo"

"Voglio fare i miei auguri di buon lavoro al nuovo presidente – ha esordito Maurizio Quercioli -. Dietro di me c'è un mondo intero di persone che lavorano al Palio, volontari che si adoperano per far andare avanti la manifestazione che non dura i dieci minuti che vediamo in mare, ma 365 giorni l'anno. La manifestazione è cresciuta grazie al lavoro degli sponsor, dell'amministrazione e di tutti quelli che hanno sposato le gare remiere. È importante, in un momento in cui si rischia di perdere la propria identità, riconoscersi in una tradizione antica come questa. La riforma tecnica da dover dare alle cantine è strutturale, ma l'humus è fertile e la partecipazione della città ci fa capire che siamo sulla strada giusta. Il mio mandato era finito e ringrazio il sindaco per aver riconfermato il mio ruolo".

Il futuro del Palio: "Contatteremo la Rai"

Una manifestazione, quella del Palio, che merita di uscire dai confini cittadini e, garantisce il neosindaco, l'intenzione è di portarla alla ribalta. "Cercherò di convincere la Rai che questa manifestazione può avere un buon ritorno e proverò a chiedere un coinvolgimento, almeno tramite un collegamento. Inoltre chiederò ufficialmente che l'equipaggio che vince venga ricevuto, oltre che in Comune, anche in Consiglio Regionale per una premiazione ufficiale. Questo evento rientrerà a pieno titolo nel brand Livorno che stiamo costruendo", ha dichiarato Salvetti.

Il programma del Palio Marinaro 2019

Giovedì 27 giugno alle 21.30 - Sorteggio delle boe al Surfer Joe

Sabato 29 giugno

  • alle 18  - inizio manifestazione 
  • alle 18.10 - inizio Palio femminile
  • alle 19 - Palio ragazzi
  • alle 20 - Palio Marinaro 2019

Domenica 30 giugno - alle 22 Premiazioni ai Bagni Tirreno (ex Bagni Trotta)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novità e tradizione, tutto pronto per l'82esimo Palio Marinaro: il programma completo

LivornoToday è in caricamento