Cronaca Porta a terra

Astrazeneca, caos appuntamenti per il richiamo: "Al Modigliani le informazioni affidate alla Security"

La segnalazione di un ultrasessantacinquenne: "Mi hanno anticipato la seconda dose, tuttavia quel giorno non potrò farla. Assurdo che al centro vaccinale non ci siano addetti Asl per risolvere queste situazioni, sono riuscito a parlare con l'azienda solo dopo diversi giorni"

Lo scorso 4 aprile, quando aveva ricevuto la prima dose di Astrazeneca, si era complimentato per l'efficienza del centro vaccinale di Livorno, al Modigliani Forum, dove tutto aveva funzionato alla perfezione. Dopo due mesi e mezzo, tuttavia, si è dovuto ricredere accodandosi a chi, invece, ha riscontrato più di un problema con la campagna di vaccinazione organizzata dalla Regione Toscana. A raccontare le peripezie di un richiamo fissato per il 27 giugno, anticipato dal servizio regionale al 20, e il cui orario è stato comunicato soltanto giovedì 17 giugno, è Furio Domenici, ultrasessantacinquenne in pensione dopo una vita da cronista a Il Tirreno. Che lamenta, a ragione, l'impossibilità di parlare con qualche addetto Asl al calendario delle vaccinazioni per concordare un nuovo appuntamento, dal momento che gli unici a dare informazioni, almeno all'hub di Porta a Terra, sono gli addetti alla sicurezza. Una situazione risolta infine, dopo svariate richieste, con un numero di telefono fornito dall'azienda (0585.498008). con la quale Domenici è finalmente riuscito a entrare in contatto.

Vaccino Covid Toscana, stop AstraZeneca per gli under 60: i richiami con Pfizer o Moderna

"Dico subito quello che è successo a me ma credo anche a tanti altri - racconta Domenici -. Prima dose di Astrazeneca il 4 aprile, seconda programmata il 27 giugno. L'8 giugno mi arriva comunicazione che la data è stata anticipata al 20 giugno e che in un successivo sms mi sarà comunicato l'orario. Sms arrivato solo il 17 giugno, con appuntamento fissato alle 12.48". "Poiché il 20 giugno ho un impegno programmato da mesi ad Arezzo - continua Domenici -, mi sono recato per due volte al PalaModigliani chiedendo di parlare con un addetto Asl al calendario vaccinazioni per esporre il mio problema. Gli addetti alla Security, in entrambe le occasioni, mi hanno detto che non c'era nessuno e sono stati loro a comunicarmi che avrei potuto presentarmi il giorno successivo. Disponibili, ma non so quanto attendibili, cosicché il dubbio mi è rimasto ed allora ho telefonato al 055.9077777 del Centro vaccinazioni della Regione Toscana. Anche loro, tuttavia, non hanno saputo darmi informazioni, dubitando anch'essi sull'attendibilità di quanto assicurato dagli addetti alla Security e spiegando che la gestione delle vaccinazioni all'hub al PalaModigliani è autonoma e che avrei dovuto insistere lì".

Vaccino Astrazeneca per under 60, stop dal Cts: Pfizer o Moderna per chi deve fare la seconda dose

Inevitabile la frustrazione, come se già non bastasse la poco chiarezza sullo stesso vaccino Astrazeneca. "Domando - conclude Domenici - se sia normale che a dare informazioni non sia qualcuno di Asl al PalaModigliani e che questo ruolo sia demandato a chi, ovvero la Security, si trova lì ritengo per questioni di ordine pubblico. Dopo la somministrazione della prima dose, ebbi modo di segnalare l'efficienza del sistema vaccinale al Palamodigliani. Mi devo purtroppo ricredere e spero che chi di dovere provveda a questa mancanza. Alla fine, ma solo insistendo per giorni, sono riuscito a ottenere dall'Asl un numero di telefono. Non è possibile, tuttavia, che soprattutto le persone anziane siano sottoposte a situazioni del genere: le informaizioni dovrebbero essere chiare e precise". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Astrazeneca, caos appuntamenti per il richiamo: "Al Modigliani le informazioni affidate alla Security"

LivornoToday è in caricamento