Cronaca

Nuovo Dpcm, consentiti gli spostamenti nelle seconde case anche fuori regione: le nuove regole

La nota di Palazzo Chigi che dà il via libera solamente ai nuclei familiari: possibile anche recarsi in abitazioni in affitto purché questo non sia inferiore ai 30 giorni

Sì agli spostamenti nelle seconde case anche se si trovano in un'altra regione a prescindere dalla zona gialla, arancione o rossa. Questa l'importante novità, confermata con una nota da Palazzo Chigi, riguardante l'ultimo Dpcm approvato dal premier Giuseppe Conte. Resta tuttavia il divieto, valido fino al 15 febbraio, di recarsi in un'altra regione su tutto il territorio nazionale salvo che per motivi di salute o lavoro (in questo caso sarà necessario avere con sé l'autocertificazione). 

Spostamenti nelle seconde case, tutte le regole

Non ci saranno limitazioni imposte dai colori, ma potranno accedere alle seconde case solamente i nuclei familiari conviventi (non saranno ammessi amici o simili). Questa regola è valida anche per le case in affitto purché non si tratti di un breve periodo (weekend o breve vacanze non saranno tenuti in considerazione). Qualora invece si voglia andare a far visita a parenti o amici (massimo due persone) il rientro dovrà avvenire categoricamente entro le 22, orario in cui poi scatta il coprifuoco. Per i piccoli comuni (al di sotto dei 5mila abitanti) sono consentiti gli spostamenti, anche fuori regione, purché nel raggio di 30 km ma non si potrà andare nei capoluoghi di provincia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Dpcm, consentiti gli spostamenti nelle seconde case anche fuori regione: le nuove regole

LivornoToday è in caricamento