rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Addio a Letizia Battaglia, il cordoglio del sindaco: "Perdiamo una figura tra le più importanti della fotografia contemporanea"

Nel 2019 l'amministrazione Nogarin le conferì la cittadinanza onoraria. L'ex assessore Belais: "È triste non poterla più incontrare"

Anche Livorno piange la morte di Letizia Battaglia. La celebre fotografa, scomparsa nella sera del 13 aprile a 87 anni, con i suoi scatti ha catturato la Palermo degli anni Settanta e Ottanta, con la guerra di mafia, i suoi eroi e i suoi cadaveri, fino alla "primavera" della città. Ma Letizia Battaglia non è stata solo una fotografa di mafia, ma una delle più importanti testimoni dell'Italia del Novecento. Il suo nome era legato anche a Livorno visto che la giunta Nogarin, tramite una proposta dell'allora assessore alla Cultura Francesco Belais, le conferì la cittadinanza onoraria della città

Tre anni fa inoltre i Granai di Villa Mimbelli ospitarono una mostra fotografica, promossa e organizzata dalla Fondazione Laviosa, proprio di Letizia Battaglia che nel 2021 ha anche presieduto la giuria del quarto  concorso "Fotografia e mondo del lavoro".

"Perdiamo una nostra concittadina - le parole del sindaco Salvetti -, palermitana di nascita, ma molto legata alla nostra città. Esprimo a nome della giunta e della città di Livorno il cordoglio per la morte di una grande fotoreporter, una delle figure più importanti della fotografia contemporanea".

"Una donna straordinaria  - ricorda Belais - che ho avuto la fortuna di incontrare nel mio cammino. Non solo a Livorno, quando in occasione di una sua mostra, il sindaco Filippo Nogarin le ha conferito la cittadinanza onoraria. Sono sempre rimasto in contatto con lei e durante i miei viaggi in Sicilia ho avuto l'occasione di incontrarla altre volte. L'ultima è stata l'estate 2020, in una pizzeria di Palermo, dove ci eravamo dati appuntamento. È molto triste pensare di non poterla incontrare più". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Letizia Battaglia, il cordoglio del sindaco: "Perdiamo una figura tra le più importanti della fotografia contemporanea"

LivornoToday è in caricamento