rotate-mobile
Cronaca San Jacopo / Viale Italia, 139

Terrazza Mascagni, si alza ancora la pavimentazione. FOTO

Nel pomeriggio di ieri alcune piastrelle si sono rialzate a forma di cuneo. Il caldo la probabile causa, ma i singoli interventi di manutenzione non sono più sufficienti a fermare il deterioramento

Che i rattoppi non siano più sufficienti, è ormai noto. E lo è anche il fatto che a Livorno, puntualmente quando le temperature si innalzano anche oltre la norma, la pavimentazione della Terrazza Mascagni si innalza a forma di cuneo. Pericoloso se non segnalato, uno spregio alla vista in termini di arredo urbano. Succede anche in altre piazze della città (piazza Cavallotti o piazza Grande, ad esempio), ma fa ancora più male se a cedere - o ad elevarsi - sono le piastrelle bianche e nere di una delle terrazze a mare più suggestive d'Italia. È successo nuovamente, nel pomeriggio di ieri mercoledì 6 luglio, nella parte centrale della scacchiera, tra l'acquario e il gazebo. Un rialzo che ha interessato una ventina di mattonelle che, adesso, dovranno essere necessariamente transennate, asportare e sostituite, cercando di recuperare quelle salvabili anche per la difficoltà di reperirne di nuove.

Un fenomeno presumibilmente dovuto al caldo ma che riaccende i riflettori su una delle meraviglie di Livorno, la più apprezzata e conosciuta della città, e che necessita di un intervento di restauro totale e di manutenzione continua per tornare a splendere. Le singole riparazioni o gli interventi programmati sulle parti più degradate non possono più bastare a fermare il deterioramento di una terrazza che, non a caso, è stata spesso scelta quale set pubblicitario da brand internazionali. Un monumento da recuperare senza più indugi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrazza Mascagni, si alza ancora la pavimentazione. FOTO

LivornoToday è in caricamento