rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Vaiolo delle scimmie in Toscana, parla l'infettivologo: "Il paziente sta bene, malattia non facilmente contagiosa"

A parlare è il dottor Danilo Tacconi, primario di Malattie infettive dell'ospedale di San Donato: "Niente allarmismi"

"Il paziente risultato positivo al vaiolo delle scimmie sta bene. Per fortuna il virus si trasmette con una modalità di contatto molto stretto, non è facilmente contagioso". A parlare ad Arezzonotizie è Danilo Tacconi, primario di Malattie infettive dell'ospedale di San Donato di Arezzo dove, attualmente, è un cura un 32enne del posto che ha contratto la malattia durante un viaggio alle Canarie. Attualmente l'uomo si trova in isolamento: "Non dà segnali di complicanze - spiega il dottore - È un caso che sta avendo un'evoluzione simile agli altri tre presenti allo Spallanzani a Roma".

Nessun allarmismo quindi dopo il caso riscontrato: "I casi di vaiolo delle scimmie al di fuori dell'Africa non hanno avuto conseguenze importanti, è effettivamente una malattia con esito benigno, ci auguriamo che non ci sia una diffusione ulteriore, anche perché per fortuna si trasmette con una modalità di contatto molto stretto, non è facilmente contagiosa". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie in Toscana, parla l'infettivologo: "Il paziente sta bene, malattia non facilmente contagiosa"

LivornoToday è in caricamento