Gare remiere, annullata anche la coppa Risi'atori. Salvetti: "Appena possibile una gara con il format del Palio"

La decisione è stata presa di comune accordo con tutti i comitati organizzatori. Se gli allenamenti non potranno riprendere entro il 20 agosto, la competizione annunciata dal sindaco non verrà disputata

Il mondo remiero, in questo periodo di emergenza dovuto al Coronavirus, si è dovuto adeguare e iniziare a prendere coscienza dell'impossibilità di disputare le gare. Dopo l'annullamento, deciso dagli organizzatori, della Coppa Barontini, il Comitato attività remiere (Car), riunitosi nella mattina del 22 aprile, ha stabilito che per la stagione in corso verrà effettuata, se il Governo lo permetterà, un'unica gara a settembre. Questa decisione comporta, di conseguenza, l'annullamento  anche della coppa Risi'atori. Alla riunione hanno partecipato il sindaco Luca Salvetti come presidente del Car, i rappresentati dei comitati coppa Risi'atori, coppa Barontini e Palio Marinaro e il rappresentante dei presidenti delle sezioni nautiche Tiziano Biagiotti.  

Salvetti: "Le decisioni prese hanno trovato d'accordo tutti i comitati"

"Pensare al futuro, provare a programmarlo con la consapevolezza però che tante scelte devono attendere l'evoluzione dell'epidemia e le decisioni del Governo - dichiara il sindaco Luca Salvetti -. Le amministrazioni locali si trovano in questa scomoda posizione ma devono dimostrare l'elasticità necessaria per poter farsi trovare pronte nel momento in cui la collettività potrà tornare a vivere normalmente. Il concetto vale per tutti i settori compreso quello sportivo e compreso anche un mondo come quello delle gare remiere che mette insieme sport, tradizioni e storia della città. Per questo nella riunione del Car abbiamo scelto una linea di comportamento che ha trovato concordi i comitati delle tre principali gare remiere, i rappresentanti delle sezioni nautiche e l'amministrazione stessa". 

"Unica gara a settembre a patto che gli allenamenti riprendano entro il 20 agosto"

"Il Car ha deliberato all'unanimità - prosegue Salvetti - che non appena le autorità sanitarie e il governo autorizzeranno la ripresa delle attività agonistiche (nel rispetto delle disposizioni emanate di contrasto al diffondersi del Coronavirus) e quindi anche le uscite in barca, entro una trentina di giorni si procederà ad organizzare, con la partecipazione di tutti i Comitati, una gara con un format riconducibile al Palio Marinaro. Si tratterà di un evento che dovrà unire gli aspetti agonistici al messaggio rivolta alla città di nuovo inizio dopo l'epidemia. È stato concordato inoltre che l'approvazione alla preparazione degli atleti e all'organizzazione della gara dovrà avvenire entro il 20 agosto per poter programmare l'evento. Se questo non dovesse accadere la stagione si chiuderà e la disputa delle gare sarà rinviata al prossimo anno". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento