Cronaca

Ippodromo Caprilli, taglio del nastro per la riapertura. Il sindaco: "Restituito alla città un luogo storico"

Nella giornata in cui si sarebbero dovute svolgere le prime corse, con la tradizionale Coppa del Mare, si è tenuta la cerimonia all’interno del parco che simboleggia la ripartenza dell’intero impianto

Adesso la riapertura dell’ippodromo Caprilli è ufficiale, celebrata nella maniera opportuna con un taglio del nastro che ha avuto luogo oggi, domenica 15 agosto, all’interno della struttura di viale Italia. Alla presenza delle autorità cittadine, con il sindaco e davanti a molti tra addetti ai lavori e appassionati. Una cerimonia che, come ha spiegato lo stesso primo cittadino, simboleggia comunque e a tutti gli effetti la ripartenza dell’impianto. 

In quella che sarebbe dovuta essere la giornata del ritorno delle corse, dopo quasi sei anni, con la tradizionale Coppa del Mare a chiudere il cerchio, e che invece si è tramutata in una domenica senza partenti. Per ora, perché di corse se ne parlerà più avanti. A novembre e dicembre. Con le dieci giornate richieste al Mipaaf. Nel frattempo l'ippodromo accoglierà cittadini e turisti con gli spettacoli di Cortomuso e Martingala.  

Salvetti: "Restituito a Livorno uno spazio pronto ad accogliere i cittadini"

"Questa - ha spiegato il sindaco Luca Salvetti - era la data della riapertura fissata per la disputa delle prime corse. Non ci sono state - ha aggiunto - Inauguriamo però tutto il complesso dell’ippodromo Caprilli, questo bellissimo parco pubblico restituito ai cittadini, uno spazio a disposizione di coloro che vorranno vivere a pieno questa struttura. Era un delitto veder chiusi questi 110mila metri quadrati e ridotti ad un cumulo di macerie. Dal 2015 era stato abbandonato a sé stesso - ha concluso -, ma sarebbe bastato poco per preservarlo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ippodromo Caprilli, taglio del nastro per la riapertura. Il sindaco: "Restituito alla città un luogo storico"

LivornoToday è in caricamento