rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

La festa dell'Aci all'hotel Palazzo: premiati i patentati più "longevi"

Appuntamento il 6 maggio alle 17 all'Hotel Palazzo dove saranno ricompensati i soci più fedeli

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Aci Livorno riguardante le premiazioni dei suoi soci. 

Torna l’immancabile appuntamento con l'Assemblea ordinaria dei soci anche in questa primavera 2019. L’evento che si ripete ogni anno, attraverso il quale l'Aci Livorno regala nuovamente la possibilità ai propri associati di conoscere meglio e da vicino il mondo dell’Ente, attraverso un momento rituale e collettivo. Un’occasione  utile per fare festa ma anche per celebrare allo stesso momento gli ottimi risultati, economici e non, raggiunti dalle molteplici attività del Club a livello cittadino e provinciale.

Immancabile la parentesi dedicata ai Soci più fedeli, con la celebrazione dei tesserati ACI che, sia per meriti anagrafici sia per il continuo affetto dimostrato nei confronti dell’Ente, si sono guadagnati il diritto di entrare in questo elitario elenco suddiviso in differenti categorie in base alla fascia d’età di appartenenza. ‘Veterani’, ‘Pionieri’, ‘Maestri’ e ‘Accademici della Guida’: complessivamente 42 soci con in tasca una patente da almeno 40, 50, 60 e 70 anni, che sfileranno davanti ai vertici dell’ACI provinciale per ricevere un prestigioso omaggio ricordo. Saranno 8 ‘Veterani’ (il più giovane tra i premiati è Ilario Sartori, con patente dal 1979), 19 persone tra i ‘Pionieri’ (di questi, alcuni arrivano da località anche extra regionali come Lecce, Cosenza e Alghero) e altre 12 definibili come ‘Maestri’ (anche in questa categoria, ci sono associati originari di Napoli, Bari, Rieti e Palermo). Il picco si raggiungerà con la categoria degli Accademici: un titolo del quale si fregeranno in 3  tesserati,  tutti declinati al maschile. Tra questi, uno risulta patentato addirittura dall’immediato dopoguerra, sin dal 1945: il recordman di turno è Luciano Faccenda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa dell'Aci all'hotel Palazzo: premiati i patentati più "longevi"

LivornoToday è in caricamento