menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, Sorgente (M5s): "I 400 milioni di Salvetti? Finanza creativa. La crisi è adesso, non si può aspettare"

Le accuse del gruppo consiliare pentastellato sulle misure economiche annunciate dal sindaco. "Serve una manovra seria, i soldi che ha promesso sono fantomatici"

A pochi giorni dalla presentazione di "Riparti Livorno" - progetto di rilancio economico annunciato dal sindaco Luca Salvetti che varrà 8 milioni di euro a cui vanno aggiunti 400 milioni di investimenti che interesseranno la città nei prossimi quattro anni -  si alza la polemica da parte del Movimento 5stelle. La forza di opposizione, infatti, accusa il primo cittadino di voler gettare "fumo negli occhi" ai cittadini con una manovra definita "creativa".

Sorgente: "Salvetti voleva sedare gli animi ma li ha scaldati con cifre inesistenti"

"Riteniamo che quello che serve sia agire con una manovra seria perché i cittadini, specialmente quelli più in difficoltà, hanno perso la pazienza - fa sapere il presidente del gruppo consiliare Stella Sorgente -. Stamattina (ieri, lunedì 4 maggio) si è creato un pericoloso assembramento che doveva essere senz'altro gestito meglio, nel rispetto delle norme vigenti e soprattutto della salute di tutti. Fare conferenze stampa roboanti a poche ore dalla manifestazione non solo non è servito a sedare gli animi, ma anzi li ha scaldati con cifre che al momento non stanno né in cielo né in terra, che non esistono all'interno dei documenti ufficiali dell'amministrazione".

"I soldi per lo stato di emergenza vanno trovati adesso, i cittadini non possono aspettare"

Tra le accuse mosse al sindaco Salvetti da parte dei Cinquestelle ci sarebbe anche quella di aver inserito all'interno dei già noti 400 milioni anche 145 milioni di investimenti nel Piano delle Opere Pubbliche, "piano che nel triennio 2020-2022 ne prevede solo 37 e non 145 - sottolinea Sorgente -. Il Piano Triennale delle Opere Pubbliche, inoltre, è contenuto nel Documento Unico di Programmazione, che il TAR ha ordinato al Comune di Livorno di riapprovare entro 3 mesi. Salvetti lo ha definito un documento formale dicendo che verrà riapprovato uguale a prima, senza alcun intervento in più o in meno. Se così fosse, i 145 milioni di euro non potrebbero di certo essere a disposizione per una ripresa della città. L'unica spiegazione razionale è che il sindaco abbia già ipotizzato di poter spendere cifre che il Governo potrebbe svincolare nel prossimo decreto ma, se così fosse, lo dovrebbe spiegare alla cittadinanza e poi modificare la programmazione".

Fase 2 Livorno, commercianti e sindaco scrivono a Rossi e al ministro Gualtieri: chiesto l'anno fiscale bianco

"I commercianti in difficoltà non sono interessati agli investimenti sul nuovo ospedale. Vogliono risposte e soldi subito"

Durante la conferenza stampa di presentazione di "Riparti Livorno" il primo cittadino ha fatto riferimento, tra i vari investimenti che porteranno al nuovo volto della città, anche a 245 milioni di euro che saranno destinati al nuovo ospedale. "Ai commercianti che si trovano oggi in difficoltà cosa importa della vicenda dei fantomatici 245 milioni per il nuovo ospedale che, tra l'altro, rientrerebbero nei 400 milioni totali e che ad oggi sono stanziati solo in parte dalla Regione e non lo saranno prima del 2022? - prosegue Sorgente -. L'emergenza Covid è adesso, il Comune non può aspettare oltre. Come Movimento  stiamo lavorando ad un atto congiunto con tutte le forze politiche dove stiamo inserendo le nostre proposte concrete per trovare soldi da dare subito alle categorie maggiormente in difficoltà, facendo quello che già il governo consente di fare e non aspettando il prossimo decreto. Ora è il momento di fare sul serio perché la gente ha bisogno di risposte anche dal Comune. Salvetti la smetta di temporeggiare"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti regionali, la ricetta della ribollita toscana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento