Mareggiata devastò i Pancaldi: premiati i volontari che rimossero i detriti dalle acque al moletto di San Jacopo

Paolo Vesperini e Saimir Dashi sono stati ricevuti in Comune dall'assessore Cepparello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte del Comune riguardante la consegna di una pergamena ai volontari che rimossero i detriti da San Jacopo dopo la mareggiata del 25 settembre

L'assessore all'Ambiente Giovanna Cepparello ha ricevuto a palazzo civico i due concittadini Paolo Vesperini e Saimir Dashi, che si sono prodigati volontariamente per la raccolta in mare di rifiuti e detriti dopo l'ultima violenta mareggiata. Ai due volontari è stata consegnata una pergamena come ringraziamento da parte dell'amministrazione comunale a nome della città.
"Questo riconoscimento va a Paolo e a Saimir, ma virtualmente va anche ai tanti cittadini che nel corso della giornata del 26 settembre si sono uniti a loro per risolvere una situazione davvero difficile - le parole della Cepparello -. In particolare, si è distinto un bambino, di cui non sappiamo il nome, ma che ci ha colpito per il suo impegno e per il suo entusiasmo. Quel giorno avevamo fin da subito contattato la Capitaneria, Aamps e Labromare. Quest'ultima aveva rappresentato giustamente la necessità, per poter intervenire con i loro mezzi, di attendere che il mare si calmasse. Molti rifiuti sarebbero probabilmente finiti al largo, ma i volontari hanno risolto la situazione con grande caparbietà. Per me è stato un onore unirmi a loro insieme ai tecnici dell'ufficio ambiente. L'amministrazione è intenzionata in un prossimo futuro a premiare anche le tante associazioni ambientaliste che nel corso di tutto l'anno si danno da fare per contribuire a tenere pulite le spiagge e i luoghi più belli della città". 

Torna su
LivornoToday è in caricamento