Sanità, visita dermatologica in soli 5 giorni grazie a "Open access"

Tale sistema consentirà così di abbattere ulteriormente le attese che, seppur migliorate nel 2019, erano critiche fino allo scorso anno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dall'Asl riguardante il tempo di attesa delle visite dermatologiche all'ospedale. 

Da lunedì 15 luglio nella zona livornese tutte le prime visite dermatologiche saranno assicurate con tempi di attesa fino a 5 giorni . La rivoluzione sarà possibile grazie all’introduzione del cosiddetto modello “Open Access” che prevede una offerta di prestazioni proporzionata alla richiesta a prescindere dalla classe di priorità indicata (urgente, breve o differita). Tale sistema consentirà così di abbattere ulteriormente le attese che, seppur migliorate nel 2019, erano critiche fino allo scorso anno. Dopo aver introdotto il modello per ecografie e alcuni tipi di visite l’Asl ha orientato i propri sforzi verso le visite dermatologiche per risolvere una problematica tradizionalmente complessa per la città di Livorno. L’incidenza dei melanomi, legata soprattutto ad una prolungata e scarsamente protetta esposizione al sole, è da anni una delle patologie a maggior incidenza sulla popolazione con conseguente ricaduta sul numero di richieste di accesso a prima visita dermatologica e quindi sui tempi di attesa. In questo modo sarà garantito ai cittadini di usufruire della prima visita nel giro di pochi giorni e poter avviare così, se necessario, il percorso successivo più appropriato. La settimana prossima partirà la zona livornese, ma sono già state avviate le azioni propedeutiche per estendere il modello anche alle Valli Etrusche quindi ai territori della Bassa Val di Cecina e Val di Cornia.

Torna su
LivornoToday è in caricamento